Android Oreo 8.1 è ufficiale: ecco le novità introdotte da Google

Tommaso Lenci
5 Dic 2017

Google ha ufficializzato Android Oreo 8.1 che arriverà subito sugli smartphone Nexus e Pixel abilitati: ecco le novità introdotte.

Android Oreo 8.1 ufficiale

Il rilascio ufficiale di Android Oreo 8.1 è iniziato da alcune ore secondo quanto riportato il blog ufficiale di Google che tratta del suo sistema operativo mobile.

Questo significa che i possessori di un Nexus piuttosto recente o di un Google Pixel e Pixel 2 riceveranno molto presto una notifica di aggiornamento per aggiornare il sistema operativo.

Ovviamente trattandosi di Android Oreo 8.1, l’aggiornamento in questione arriverà molto più tardi sugli smartphone di produttori terzi come Samsung, LG, Huawei eccetera.

Dato che non è una vera e propria rivoluzione, ma un interessante aggiornamento, ecco le novità (che riguardano sopratutto i dispositivi Pixel) introdotte da Google.

Android Oreo 8.1: ecco le novità implementate

Per prima cosa Oreo 8.1 implementa le “Neural Networks API“: sono API che permettono al sistema operativo di sfruttare al meglio l’accelerazione hardware che dovrebbe ridurre i tempi di risposta, i carichi di lavoro dei network e salvaguardare la sicurezza dei dati trasmessi.

Tutti quei dispositivi che implementano un chipset AI (intelligenza artificiale) potranno godere di ulteriori vantaggi, altrimenti il carico sarà spostato sulla normale CPU dello smartphone.

Sui dispositivi di ultima generazione Google Pixel 2, Oreo 8.1 implementa il Pixel Visual Core, co-processore utilizzato per l’apprendimento macchina e il processo delle immagini scattate dalla fotocamera.

Per esempio l’applicazione Camera di Android dei Pixel 2 adesso sarà in grado di scattare foto con tecnologia HDR+.

Implementata un sistema di salvaguardia durante la navigazione sul web dato che le applicazioni saranno in grado di rilevare l’apertura anomale di urls tramite browser WebView.

Le notifiche sonore adesso sono limitate ad un solo suono di avviso per secondo per le applicazioni.

Viene mostrato un indicatore di batteria del servizio Bluetooth nelle impostazioni rapide: se un dispositivo bluetooth è collegato allo smartphone sarà possibile vedere il quantitativo di batteria residua.

Vengono migliorati i servizi di compilazione automatica.

Migliorata la sicurezza dello scanner per le impronte digitali: gli utenti saranno in grado di bloccare permanentemente chiunque non riesca a sbloccare più volte il dispositivo con un’impronta digitale non registrata.

Aggiunto un opzione per la tonalità dei colori disponibile sui Google Pixel 2 nel menù generale del display: adesso l’utente può scegliere tra le tonalità naturale, potenziato e saturo.

E’ stato risolto un problema sul Nexus 5X che non riproduceva l’audio attraverso l’altoparlante.

Risolto il problema di distorsione dell’audio durante la registrazione video nei Google Pixel 2.

Google ha modificato e migliorato l’estetica per gli emoji Hamburger e birra.

Lascia la tua opinione