Android Oreo 8.1 ha una funzionalità per risparmiare più batteria

Tommaso Lenci
10 Nov 2017

Una nuova funzionalità di Android Oreo 8.1 permetterà di aiutare l’utente a capire come risparmiare più batteria durante l’utlizzo normale dello smartphone.

Android Oreo 8.1 novità autonomia batteria

La Developer Preview di Android Oreo 8.1 ha mostrato una nuova interessante funzionalità che sarà sicuramente implementata anche nella versione finale destinata ai consumatori.

Si tratta di un rivelatore di attività (un così detto WakeLock) che potenzialmente aiuterà l’utente a risparmiare la batteria del proprio dispositivo Android.

Questo rivelatore di attività permette di conoscere le cause che impediscono al vostro smartphone o tablet di andare in modalità stand-by e quindi di consumare pochissima batteria.

Android Oreo 8.1: la funzionalità WakeLock aiuterà a risparmiare batteria

La nuova funzionalità integrata su Android Oreo 8.1 individuerà tutte le applicazioni che sulla carta sono colpevoli dei troppi WakeUp (risvegli) del vostro sistema operativo e impediscono di conservare l’autonomia della batteria.

Oltre al fatto che individuerà le applicazioni colpevoli di consumare troppa batteria, il rivelatore di attività WakeLock indicherà in maniera selettiva quali sono le specifiche cause che consumano la batteria.

Per esempio un applicazione basata anche sulla localizzazione della vostra posizione, potrebbe risvegliare troppe volte il telefono chiedendo proprio informazioni sulla vostra posizione attuale.

In quest’ultimo caso il WakeLock lo indicherà come causa scatenante del consumo della batteria.

Questo WakeLock sarà integrato nel menù impostazioni della Batteria, e sarà facilmente individuabile perché’ mostrerà le applicazioni e le loro funzioni che consumano troppa batteria in un colore rosso.

Grazie al rivelatore di attività l’utente, sempre nel menù della batteria, potrà in qualsiasi momento compiere alcune azioni nei confronti di queste applicazioni che consumano troppa batteria.

Ad esempio facendo un tap sull’app indicata in rosso, l’utente può effettuare una chiusura forzata della stessa applicazione o eventualmente disabilitare le funzioni secondarie di quest’ultima (come ad esempio la Geo localizzazione tramite GPS).

La nuova funzionalità di Android Oreo 8.1 non è di certo una novità in termini assoluti: ci sono infatti diverse applicazioni di terzi che svolgono funzioni simili.

Comunque è bene sapere che Google sta integrando nelle più recenti versioni del suo sistema operativo mobile, tutte quelle funzionalità effettivamente utili per l’utente già viste su applicazioni di terzi.

Lascia la tua opinione