Android O ritarderà: Google non indica le cause e non stabilisce una nuova data

Tommaso Lenci
11 Ago 2017

Per motivi attualmente sconosciuti Google ha deciso di posticipare il rilascio ufficiale per i consumatori finali (Nexus e Pixel) dell’aggiornamento Android O.

Android O rumors: posticipato

Secondo recenti informazioni che sono trapelate dal web, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google, Android O 8.0, sarà posticipato ad una data ancora da stabilirsi.

Anche se non ci sono ancora le motivazioni, gli esperti del settore hanno scommesso sul fatto che Google forse ha individuato qualche bug di troppo e quindi si è messa a lavorare per risolvere il problema.

Il problema però forse è più complicato del previsto, dato che al momento non è stata definita una data di rilascio e quindi Google non vuole mettere pressione sui propri ingegneri informatici.

Gli utenti possessori di un recente Nexus o coloro che hanno acquistato d’importazione un Google Pixel non riceveranno quindi l’aggiornamento ad Android O, che era previsto entro la metà di agosto 2017 o comunque al massimo nei prossimi 7-10 giorni dalla data odierna.

Android O quando potrebbe arrivare?

Alla fine quando Android O terminerà la propria fase beta e sarà definitivamente disponibile ai consumatori finali?

Gli esperti del settore al momento non si vogliono sbilanciare alla luce delle ultime notizie trapelate.

Per alcuni il rilascio molto probabilmente non sarà posticipato di molto: difficilmente infatti vedremo un ritardo di un mese, ovvero verso la fine di settembre o gli inizi di ottobre 2017.

Per altri il ritardo potrebbe essere sia lungo che breve: c’è chi crede che l’aggiornamento potrebbe uscire a sorpresa con un evento presieduto da Google, per altri l’ultima versione del sistema operativo potrebbe arrivare anche a Novembre proprio quando il colosso coreano presenterà i suoi nuovi smartphone Google Pixel 2.

Ovviamente più Google posticiperà l’uscita ufficiale di Android O, più tempo gli utenti possessori di smartphone android di ultima generazione con Android Nougat aspetteranno l’upgrade alla versione successiva.

Infatti anche se i grandi produttori possono lavorare con la versione per sviluppatori, quest’ultima potrebbe risultare inadeguata nel caso in cui Google apporti sostanziali cambiamenti prima della release finale.

Gioco forza i grandi produttori dovranno re-iniziare i propri test, e quinti le tempistiche dell’aggiornamento definitivo si allungheranno.

Lascia la tua opinione