Apple fa causa ai rivenditori di accessori su Amazon: 9 su 10 sono contraffatti

Tommaso Lenci
20 Ott 2016

Apple ha iniziato una causa legale contro molti rivenditori terzi su Amazon perché vendono Accessori per iPhone e iPad contraffatti e potenzialmente pericolosi.

Apple fa causa ai rivenditori su Amazon

Chi di voi non ha mai acquistato un accessorio per il proprio smartphone o tablet su uno dei più famosi rivenditori online come Amazon?

Ebbene sembra che Apple abbia dichiarato guerra ad alcuni rivenditori terzi che sono associati ad Amazon perché, secondo l’azienda di Cupertino, gli accessori venduti tramite questo sito commerciale sono 9 volte su 10 contraffatti.

Apple chiede i danni di immagine e di copyright ai rivenditori di Amazon

Molti accessori che trovate su Amazon rivenduti come prodotti e sviluppati da Apple in verità, per la maggior-parte dei casi, sono tutti accessori non originali che fruttano il marchio di uno delle aziende di elettronica più famose al mondo.

Ci sono oltre 50 rivenditori terzi che sfruttano il canale Amazon per vendere questi tipi di accessori destinati agli iPhone e agli iPad dell’azienda di Cupertino.

Apple ha dichiarato guerra a tutte queste piccole società commerciali chiedendo in tribunale un risarcimento danni di 150.000 dollari per violazione del copyright, e oltre 2 milioni di dollari per violazione del marchio, ovvero sfruttamento di immagine.

Apple inoltre informa i propri clienti che acquistare accessori non originali e quindi contraffatti su Amazon potrebbe essere pericoloso: alcuni di questi potrebbero infatti provocare surriscaldamento ai dispositivi collegati, prendere fuoco o causare anche scosse elettriche.

Secondo alcune recenti analisi su questi accessori non originali si è notato che la loro qualità costruttiva può lasciare a desiderare, con problemi di isolamento dei circuito, difetti di progettazione nella gestione dell’alta e della bassa tensione e così via.

Dato che tutti questi accessori contraffatti sono molto simili dal punto di vista del design a quelli originali di Apple risulta spesso molto difficile distinguerli

Inoltre molti di questi rivenditori incriminati utilizzava la frase “venduto da Apple” e sfruttavano le immagini ufficiali della stessa azienda di Cupertino in modo da “ingannare” il consumatore.

Sembra che il caso sia scoppiato solamente su Amazon.com, ma è possibile che vi possano essere accessori non ufficiale e potenzialmente pericolosi anche su Amazon.it, quindi fate attenzione da chi acquistate.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione