Come cancellare la cartella Windows.old senza danni

Silvia
17 Apr 2014

La cartella Windows.old, fin dai tempi di Windows95, è (quasi) sempre creata quando il sistema operativo di Microsoft viene aggiornato da una versione all’altra o quando viene reinstallata una vecchia versione su una partizione che già la contiene.

La cartella non è altro che un contenitore con i file della precedente installazione di Windows, file che in realtà non servono o non possono essere usati con la nuova versione. Fondamentalmente non è necessario preservare questa cartella, a meno che qualcosa sia andato storto con l’aggiornamento e che sia necessario ripristinare la versione precedente.

Di solito è consigliabile non cancellare questa cartella se non dopo aver sfruttato il nuovo sistema operativo per un lasso di tempo considerevole e dopo essersi assicurati di non avere alcuna necessità di tornare a quello precedente. Ad ogni modo se il sistema in uso è Windows 8.1 quest’ultimo provvederà a rimuovere questi file automaticamente dopo pochi giorni, ma è possibile anche cancellarli eseguendo lo strumento Pulizia disco.

Per farlo è sufficiente andare alla schermata Start e digitare “Pulizia disco”. Il sistema operativo troverà lo stumento che andrà eseguito selezionando il disco che da pulire. Quello che ci interessa, nello specifico, ha nell’icona un piccolo logo di Windows.

Cliccando su “Pulizia file di sistema” (potrebbe esser necessario dover selezionare di nuovo l’unità di sistema) l’utility ci mostrerà l’elenco degli elementi che può ripulire. Spuntando la casella accanto a all’installazione di Windows precedente e la relativa cartella Windows.old quest’ultima verrà rimossa. Potrebbe capitare che vengano individuati altri file da cancellare, operazione che permette di recuperare altro spazio sull’hard disk. Infine cliccando su OK e scegliendo “Elimina file” il problema di spazio su disco dovrebbe essere definitivamente risolto.

windows.old come liberare spazio


Lascia la tua opinione