Chrome dice basta all’audio automatico delle pubblicità nei prossimi aggiornamenti

Tommaso Lenci
15 Set 2017

Finalmente Google ha deciso di aggiornare il suo browser (desktop e mobile) con una nuova funzionalità: blocco degli audio pubblicitari che partono in automatico.

Chrome vs audio pubblicità

In un prossimo aggiornamento di Chrome, il famoso browser per dispositivi Desktop e mobili, Google introdurrà un interessante funzionalità che molto probabilmente farà la felicità di molte persone.

Se siete infatti stufi di navigare su pagine web e ricevere in continuazioni stimoli uditivi provenienti da audio o filmati pubblicitari che vi distraggono durante la vostra lettura, con i prossimi aggiornamenti di Chrome potrete reagire.

Google: a partire da Chrome 63 parte il controllo sull’audio automatico indiscriminato dei siti web

A partire da Chrome 63 versione a 64bit, Google introdurrà alcune funzionalità in fase beta a disposizione dell’utente che gli permetteranno di decidere come disabilitare i suoni fastidiosi durante la navigazione.

L’utente infatti potrà selezionare quali siti avranno l’audio bloccato durante le diverse sessioni di navigazione: i webmaster quindi potrebbero incominciare già a cambiare come organizzare il proprio sito web per evitare quest’escamotage da parte dei navigatori.

A partire da Chrome 64 Google introdurrà una funzione ancora più specifica: l’audio dei video autoplay sarà automaticamente riprodotto solamente se l’utente ha indicato un espresso consenso ai media di quell’argomento.

Se quindi l’utente è effettivamente interessato a quello che i media stanno riproducendo sul sito web, allora l’audio potrà partire in automatico, altrimenti i suoni saranno disabilitati di default.

Google vuole quindi cercare di rispettare al massimo le esigenze degli utenti che navigano sul web e non di bloccare arbitrariamente tutti i suoni provenienti dai siti web: l’utente avrà sempre l’ultima voce in capitolo.

Starting in Chrome 64, autoplay will be allowed when either the media won’t play sound, or the user has indicated an interest in the media. This will allow autoplay to occur when users want media to play, and respect users’ wishes when they don’t“.

Per quanto riguarda le tempistiche degli aggiornamenti ci vorranno ancora alcuni mesi prima che Google rilasci queste versioni definitive: molto probabilmente a partire da gennaio 2018 saranno rilasciate le tanto attese nuove versioni software di Chrome.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione