Come migliorare la nostra connessione internet

Silvia
3 Apr 2014

Spesso i problemi di connessione non sono dovuti ad un reale problema di rete, ma a vari fattori esterni al provider che possono significativamente decrementare le prestazioni della nostra connessione

una semplice guida di pochi passi per migliorare la nostra connessione ad internet

In un paese come il nostro dove in piena era tecnologica ancora ci si affida a strumenti ormai datati, la velocità delle connessione internet è spesso un problema. Ma siamo sicuri che la colpa sia tutta del provider? Cosa possiamo fare per migliorare la situazione? Ecco qualche step da seguire per risolvere (o almeno ridurre) i nostri problemi di connessione.

Ottimizza il browser

1\ Sono ancora tanti gli utenti di Windows XP che si limitano ad utilizzare Internet Explorer. Certo, la situazione di IE è migliorata tantissimo negli ultimi anni, ma continua nonostante ciò ad essere un browser caro in risorse e non perfettamente performante. Grande supporto ai suoi competitor lo danno i plugin, in realtà, nel particolare quelli che permettono di tagliare completamente le pubblicità dalle pagine web, riducendo così il numero di elementi da scaricare per visualizzare la pagina. Firefox, così come Chrome, permette l’installazione di AdBlock Plus per il blocco di elementi pubblicitari, rendendo considerevolmente più rapido non solo il caricamento della pagina ma anche la visualizzazione della stessa riducendo lo spazio occupato in memoria. Interessante anche il plugin Fasterfox Lite per Firefox.

2\ Rimuovi i plugin non necessari
Seppur questi browser incrementino le proprie possibilità con i plugin, d’altro canto è bene non esagerare in quanto molti di questi generano traffico web che andrà a pesare sulla nostra connessione internet. Disattivare quelli non essenziali, quali temi, skin o utility) può migliorare la situazione non solo della connessione ma anche dell’intero sistema riducendo la memoria occupata dal browser.
Su Firefox, vai su “Strumenti” > “Add-on” e disabilita sia gli add-on che i plugin.
Riavvia il browser affinché i cambiamenti abbiano effetto.

Su Google Chrome, vai su “Personalizza” > “Strumenti” > “Estensioni” e disabilita i plugin non desiderati.
Riavvia il browser affinché i cambiamenti abbiano effetto.

Su Internet Explorer, vai su “Strumenti” > “Add-on” e disabilita quelli che non ritieni necessari.
Riavvia il browser affinché i cambiamenti abbiano effetto.

3\ Chiudere le pagine inutili.
Anche se non le stai effettivamente guardando, alcune pagine aggiornano automaticamente alcuni elementi o addirittura tutta la pagina. Tutto ciò andrà a generare del traffico inutile, Facebook e Twitter ne sono un chiaro esempio. Chiudi le schede che non stai usando.

4\ Cookies e caching
Per quanto alcuni cookies non siano gradevoli da conservare, la maggior parte di questi sono fattivamente utili durante la navigazione. Abilitare il caching riduce di molto i tempi di caricamento delle pagine, impedendo al browser di scaricare nuovamente contenuti multimediali già scaricati in precedenza e non cambiati nel tempo.

Per modificare le impostazioni:
Su Firefox, vai su “Strumenti” > “Opzioni” > “Privacy”.

Su Internet Explorer, vai su “Strumenti”  > “Opzioni Internet” > “Cronologia di navigazione” e assicurati che l’opzione “Cancellare la cronologia di navigazione all’uscita” non sia spuntata.

Su Chrome, vai su “Strumenti” > ”Impostazioni”, vai in basso finché non ti appare “Mostra le impostazioni avanzate” > “Privacy” > “Impostazioni di contenuto”.

5\ Ottimizza il router/modem
Se sfrutti un dispositivo Wireless, allora il mio consiglio è quello di valutare bene su quale canale impostarlo. Se hai un telefonino Android, scarica l’app Analizzatore Wifi e controlla come sono distribuite le connessioni wifi attorno a te, cerca il canale meno impegnato ed assegna il tuo router su questo. In questo modo risentirà di molte meno interferenze. In alternativa, puoi utilizzare l’applicativo per pc inSSIDer per valutare la situazione delle reti attorno a te.

Per cambiare il canale solitamente è semplicemente necessario connettersi all’ip del modem/router inserendolo nella barra degli indirizzi, il manuale del tuo dispositivo ti sarà sicuramente utile.

6\ Riposiziona il router
Se il tuo router wifi è in un’altra stanza, posizionarlo in un altro punto della casa potrebbe migliorare di molto la situazione della tua connessione. Posizionalo nella camera più frequentata e fa in modo che vi sia il minor numero è possibile di ostacoli tra il pc ed il router.

7\ Evita le interferenze
Come già detto cambiare canale al router può essere molto utile, ma gli altri dispositivi wifi non sono gli unici a poter creare interferenze. In particolare i dispositivi cordless, ma così come tutti gli apparecchi elettronici, possono creare frequenze di disturbo sul canale del wireless, allontana il router da quest’ultimi.

8\ Usa un cavo Ethernet.
Si lo so, il wireless è molto comodo e liberatorio, ma è molto fragile e soggetto ad interferenze. Se ti è possibile utilizza un cavo ethernet per la connessione, non va configurato e non soffre di interferenze.


Lascia la tua opinione