Exynos 8895 il nuovo chipset per Galaxy S8: gli ultimi dettagli trapelati

Tommaso Lenci
28 Dic 2016

Il Chipset Exynos 8895 di Samsung sarebbe una delle due varianti che saranno utilizzate per il prossimo Galaxy S8: ecco alcuni dettagli più concreti.

Galaxy S8 chipset Exynos 8895

E’ ormai quasi certo che Samsung per il suo prossimo top di gamma Galaxy S8 utilizzerà almeno in alcuni mercati, ancora da definire, il suo nuovo chipset Exynos 8895 di cui se ne parla già da qualche mese.

Se prima c’erano unicamente solo informazioni frammentate e alcune supposizioni sull’architettura del chipset in questione, oggi sono state divulgate alcune notizie assai più dettagliate sulle capacità e sulla struttura del chip.

Samsung Exynos 8895 per Galaxy S8: i dettagli più approfinditi

Secondo quando riportato il chipset Exynos 8895 verrà commercializzato in due varianti: una chiamata Exynos 8895M e una 8895V.

Sia la versione 8895M che la 8895V utilizzeranno lo stesso processo produttivo a 10nm di Samsung, ma avranno alcune piccole differenze.

Processori

Tutti e due le varianti avranno un architettura Octa-Core composta da quattro core Exynos M2 e da quattro core Cortex A53 funzionanti ad 1.7 Ghz; la differenza sta nel fatto che 8895M avrà i core M2 funzionanti alla frequenza massima di 2.5 Ghz, mentre la variante 8895V a 2.3 Ghz.

GPU

Cambiamenti tra le due varianti si avranno anche nel comparto GPU: tutti e due monteranno la GPU Mali G71 ma 8895M avrà 20 core grafici, mentre 8895V si fermerà a 18 core grafici.

Entrambe le varianti del chipset Exynos 8895 per Galaxy S8 supporteranno pienamente la nuova tecnologia delle memorie interne UFS 2.1, le memorie DDR4, e i modem Cat 16 per le massime prestazioni con la tecnologie LTE 4G.

La potenza di elaborazione del nuovo chipset sarà talmente elevata che renderà la riproduzione, registrazione/codifica dei video in formato Ultra HD 4K come una funzione ormai standardizzata del prossimo Galaxy S8.

Sulla carta poi nel secondo trimestre del 2017 dovrebbe uscire una terza variante di Exynos 8895 con modem Shannon 359, specificatamente sviluppato per funzionare con le connettività mobili del Nord America e i network CDMA.

L’Exnos 8895 sarà quindi l’alternativa proprietaria di Samsung al prossimo Snapdragon 835 prodotto dalla stessa società coreana per conto di Qualcomm; quest’ultimo potrebbe essere il chipset installato sui Galaxy S8 venduti in Europa e quindi anche in Italia.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione