Facebook sta testando nuovi effetti visivi in stile Snapchat per la camera in app

Tommaso Lenci
2 Nov 2016

Facebook sta già testando nuovi filtri ed effetti visivi già visti sull’App Snapchat per la propria fotocamera in app con possibilità di condivisione.

Facebook effetti nuova camera

Il colosso dei social Network Facebook da qualche settimana sta testando per la propria applicazione alcuni nuovi filtri ed effetti grafici, che permetterebbero agli utenti di poter modificare immagini e foto a proprio piacimento.

Nell’era della comunicazione mobile i messaggi testuali stanno perdendo sempre più importanza, ed ora le applicazioni come Snapchat stanno puntando molto alla messaggistica tramite immagini, grazie anche alle future tecnologie di realtà virtuali aumentata.

Facebook sta testando nuovi filtri per modificare foto e video in maniera creativa

I nuovi filtri che introduce Facebook sono molto simili a quelli che utilizza Snapchat e permettono di aggiungere ai propri selfie delle maschere, grafica sovrapposta e filtri artistici in stile Prisma (che sono filtri più leggeri e più facili da applicare grazie all’intelligenza artificiale del software).

I filtri come possono essere applicati nelle foto e nelle immagini, possono essere utilizzati anche con i video che vengono direttamente registrarti dall’app camera di Facebook.

Sia le foto che i video così modificati possono poi essere facilmente condivisi con gli amici, parenti o in generale con tutti i vostri contatti Faecbook.

Gli utenti potranno condividerli pubblicamente sul proprio profilo, o eventualmente inviarli tramite posta privata a determinati contatti per mantenere un livello di privacy più elevato.

Per migliorare l’esperienza d’uso dell’applicazione il colosso dei social Network ha pure velocizzato la gesture per aprire la camera nell’app con un semplice scorrimento verso destra: questo permetterà agli utenti di poter scattare foto e registrare video nel momento giusto.

Per adesso la nuova camera, così la chiama Facebook, è in fase di test con un numero ristretto di utenti residenti in Irlanda, ma non è detto che in tempi relativamente brevi la fase test possa ampliarsi ad un numero più elevato di tester in più parti del mondo.

Ecco il video che vi da un anteprima dei cambiamenti:

Lascia la tua opinione