Galaxy Note 7: a fuoco lo stabilimento che ha prodotto le batterie difettose!

Silvia
8 Feb 2017

La notizia è tanto eclatante quanto drammatica, uno stabilimento della divisione di Samsung SDI ha preso fuoco e la prima scintilla è scaturita proprio dal reparto di smaltimento delle batterie rimosse dal Note 7

Galaxy Note 7
Se in tanti stanno già puntando il dito contro Samsung colpevolizzandola di reciclare i componenti dello sfortunato Note 7 sul Galaxy S8 ecco una smentita che peró purtroppo gounge da una vicenda che poteva tramitarsi in tragedia

Galaxy Note 7 batteria difettosa

Alle prime ore del giorno è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per domare un’incendio scoppiato all’interno di un impianto partner di Samsung SDI di Tianji

Ancora una volta le colpe ricadono sulle betterie difettose prodotte dalla stessa azienda e in procinto di smaltimento. Fortunatamente non si registrano feriti, l’incendio è stato estinto ma il tasso di inquinamento dell’aria circostante registra numeri elevatissimi
Vi siete mai chiesti cosa Samsung stava facendo con tutte le batterie difettose dal Galaxy Note 7? Beh, a quanto pare, molti di loro sono stati essere alloggiati all’interno di un impianto di Samsung SDI in Cina. Secondo notizie recenti, un incendio è scoppiato al suddetto impianto, situata a Tianjin, ma è stato estinto senza vittime segnalato.

Dopo i dovuti accertamenti sono state divulgate le cause, Il fuoco ha cominciato a divampare in una parte della struttura che ospita i rifiuti, comprese le batterie difettose.

Come indicato dai funzionari locali, i Vigili del fuoco che erano sulla scena, sono dovuti intervenire con 19 camion dei pompieri per estinguere l’incendio ed è stato appurato che “il materiale che ha preso fuoco consiste nelle batterie al litio dislocate all’interno di laboratori di produzione e di alcuni prodotti semilavorati”.

Fortunatamente Samsung ha sapientemente aggiornato la sua lista di fornitori di componenti in vista del lancio del Galaxy S8, infatti secondo un nuovo report la fornitura delle batterie per il dispositivo sarebbe stata commissionata alla Murata Manifacturing Co. LTD con sede a Kyoto ma non so esclude che parte delle fornitura potrebbe giungere dalla sventurata divisione Cinese…


2 Commenti

  1. Angelo

    “Un fuoco ha scoppiato”.
    Tanti saluti all’italiano!

    • Silvia

      E’ stata una svista non corretta durante la trascrizione, grazie per la segnalazione

Lascia la tua opinione