Galaxy S7 raggiunge gli obbiettivi di vendita: conviene acquistarlo adesso?

Tommaso Lenci
1 Mag 2017

Samsung Galaxy S7 raggiunge il traguardo dei 55 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo: conviene acquistarlo adesso?

Galaxy S7 vendite 55 milioni nel mondo

Gli obbiettivi prefissati da Samsung, almeno per il Galaxy S7, sembrano essere ormai raggiunti: il colosso coreano ha infatti rilasciato alcuni dettagli sulle vendite del suo ex top di gamma.

Sembra infatti che S7 e la variante S7 Edge insieme siano riusciti a vendere oltre 55 milioni di esemplari in tutto il mondo, contribuendo a mantenere Samsung come principale produttore di smartphone, superando Apple e Huawei nel primo trimestre 2017.

Samsung Galaxy S7 e S7 Edge è un successo di vendite: alcuni motivi

Il successo del Galaxy S7 e della variante Edge dipende sicuramente da una serie di fattori sia positivi che negativi per Samsung.

S7 e S7 Edge sono considerati ancora da molti dei dispositivi molto belli esteticamente, migliorati rispetto ai precedenti Galaxy S6 che non avevano la certificazione IP68 (resistenza all’acqua e alla sporcizia), e la possibilità di inserire una microSD per ampliare la memoria interna.

Altro fattore che ne ha fatto aumentare le vendite è stato l’insuccesso commerciale del Galaxy Note 7, uscito definitivamente dal mercato poco prima della fine del 2016, per ovvi problemi alla batteria che tendeva ad esplodere.

L’insuccesso del Galaxy Note 7 ha spinto una fetta dei consumatori a ripiegare sui Galaxy S7 Edge (sopratutto quest’ultimo dato che ha il display più grande), che ha provocato un ulteriore incremento delle vendite complessive.

Inoltre la stessa Samsung ha cercato di incentivare le vendite dei suoi ex top di gamma con promozioni interessanti (regali, sconti eccetera), e con l’introduzione di nuove colorazioni (Blue Coral per esempio).

Con l’arrivo poi del Galaxy S8 il prezzo dei Galaxy S7 e S7 Edge ormai si è abbassato di almeno 100-150 euro rispetto a quanto lo si poteva pagare prima della fine del 2016.

Ad oggi infatti il prezzo on the road (online) si aggira intorno ai 400-499 euro (dipende dove lo comprate) per il modello S7, e circa 50-80 euro in più per S7 Edge.

Conviene acquistare adesso l’ex top di gamma di Samsung? Ecco alcune motivazioni a suo favore.

Partiamo subito con il prezzo: gli ex top di gamma di Samsung non scendono mai sotto i 299 euro in Italia anche dopo 3-4 anni dalla loro commercializzazione.

Ad oggi ci sono ancora 200 euro di differenza tra il prezzo minimo e quello attuale: potete quindi pensare che il vostro S7 o S7 Edge nei prossimi 2 anni si svaluterà al massimo di 150-200 euro, un ammortamento accettabile rispetto alla comune svalutazione degli smartphone android.

Sia S7 e S7 Edge hanno ricevuto l’aggiornamento ad Android Nougat 7.0 e presto dovrebbero ricevere pure l’upgrade alla versione 7.1.

La versione 7.1 potrebbe portare, il condizionale è d’obbligo, pure l’assistente vocale Bixby, già installato con il Galaxy S8 (anche se la lingua italiana potrebbe arrivare solamente dopo l’estate).

Inoltre Galaxy S7 e S7 Edge dovrebbero quasi sicuramente ottenere l’aggiornamento ad Android O 8.0, anche se non prima del 2018: comunque quest’ultimo aggiornamento dovrebbe garantire un ulteriore ringiovanimento del telefono.

A livello di prestazioni il telefono non è il più veloce in commercio, ma ha comunque capacità di elaborazione ancora più che sufficienti per gli utenti esigenti: gestisce il formato Ultra HD 4K, ha una fotocamera di qualità molto buona (simile a quella del Galaxy S8), ha memorie UFS 2.0 e DDR4 che lo rendono attualissimo.

Se volete farvi un idea più completa del prodotto potete leggere la nostra recensione del S7, che vi ripeto attualmente ha un buon prezzo di mercato e il rapporto qualità prezzo è sicuramente aumento rispetto a 6 mesi fa.

Lascia la tua opinione