Galaxy S8 vs iPhone 7 Plus vs Huawei P10 Plus vs LG G6 AnTuTu Benchmark

Tommaso Lenci
31 Mar 2017

A confronto il punteggio del nuovo chipset Exynos 8895 montato sui Galaxy S8 Italia con Apple iPhone 7 Plus, Huawei P10 Plus e LG G6 nel Benchmark AnTuTu.

Galaxy S8 vs Huawei P10 Plus vs iPhone 7 Plus vs LG G6 Benchmark

Specchio specchio delle mie brame, chi è lo smartphone più veloce di tutto il reame? Ma caro utilizzatore lo sai benissimo è l’iPhone 7 Plus, fino a ieri!

Annunciato il 29 marzo 2017, disponibile in prevendita pure in Italia da pochi giorni, il nuovo Galaxy S8 e la sua variante S8+ si sono mostrati al grande pubblico, e l’effetto Wow, grazie al nuovo design con bordi estremamente limitati, display molto grandi e scocca relativamente compatta, c’è stato.

Sicuramente oggi chi andrà acquistare uno smartphone top di gamma con prezzi di questa portata, oltre 800 euro per la versione S8 e oltre 900 euro per S8+, vorrà sapere di più sul prodotto, sopratutto informazioni sulle prestazioni hardware.

Uno dei test sintetici più utilizzati al mondo per fornire un quadro generale sulle potenzialità hardware di uno smartphone è AnTuTu, che ha raggiunto la versione 6.0.

Su AnTuTu si possono fare confronti diretti tra smartphone che hanno installato uno dei due principali sistemi operativi mobili più utilizzati nel mondo: Android e Apple iOS.

Possiamo infatti confrontare l’attuale top di gamma di Apple, l’iPhone 7 Plus con chipset A10, con i nuovi top di gamma Android come Huawei P10 Plus con chipset Kirin 960, LG G6 con Snapdragon 821 e appunto il Galaxy S8 con chipset Exynos 8895, ovvero la versione che sarà commercializzata anche in Italia.

Benchmark AnTuTu: Galaxy S8 vince il confronto con tutti

Ebbene il Benchmark AnTuTu decreta il vincitore, incoronando il Galaxy S8 come lo smartphone attualmente più veloce sul mercato con un punteggio di 174.155, leggermente superiore all’iPhone 7 Plus che si ferma a 173.110 punti.

Decisamente più distanziati LG G6 che monta ancora il precedente chipset top di gamma Snapdragon 821 fermo a 143.639 punti e Huawei P10 Plus che con il chipset Kirin 960 raggiunge il punteggio di 126.252.

Ovviamente va ricordato che AnTuTu analizza molti componenti dello smartphone, oltre alla CPU e alla GPU infatti vengono analizzate pure le memorie ram e quelle interne, quest’ultimi due componenti sono punti di forza importanti per il Galaxy S8.

Test CPU: GeekBench conferma il Galaxy S8 il top tra gli smartphone android

Se andiamo ad analizzare invece il punteggio della forza bruta del solo processore, per la comunità il Benchmark migliore attualmente disponibile è GeekBench 4.

Il test in questione è diviso in due fasi: una prima fase analizza il punteggio in modalità multi-core, ovvero sfruttando tutti processori presenti nel chipset; la seconda fase analizza il chipset in modalità single-core ovvero si determina la capacità di calcolo di un singolo processore.

In questo campo il Galaxy S8 si conferma come lo smartphone con CPU più potente sul mercato ottenendo un punteggio in multi core (ne ha 8) pari a 6339, distanziando l’iPhone 7 Plus che si ferma a 5664.

Al secondo posto c’è un buon Huawei P10 Plus che raggiunge i 5821 punti, mentre LG G6 con Snapdragon 821 ottiene un punteggio assai più basso di 4209 punti.

Nel test single core di GeekBench le cose sono assai differenti: l’iPhone 7 Plus ha infatti il processore in modalità singola più potente sul mercato, dato che raggiunge il punteggio inarrivabile per la concorrenza di 3473.

Distanziato, ma il più veloce tra gli smartphone Android, c’è ancora il Galaxy S8 che ottiene un punteggio di 1974, poi Huawei P10 Plus con 1937 e più distanziato LG G6 con 1733 punti.

Da questi dati si evince che la differenza di punteggio tra il nuovo Galaxy S8 e l’Huawei P10 Plus su AnTuTu non sembra dipendere dal processore, ma forse dalla GPU e dalla velocità delle memorie, altri fattori molto importanti in questo Benchmark.

Per quanto riguarda infine LG G6, lo Snapdragon 821 è un processore top di gamma dell’anno scorso che rimane sempre valido, ma non è capace di reggere le prestazioni potenziali dei nuovi chipset 2017.

Fonte: Grafici

Lascia la tua opinione