Gmail fermerà la scansione email per gli annunci personalizzati

Tommaso Lenci
24 Giu 2017

Google Gmail entro la fine dell’anno terminerà le scansioni delle email per gli annunci pubblicitari personalizzati: i cambiamenti.

Google Gmail

Alcuni esperti del settore hanno sempre sostenuto che il servizio email di Google, Gmail, è molto pratico perché ben integrato su Android e offre sicuramente un ottimo livello di protezione da spam, malware e phishing rispetto alla media dei servizi simili.

C’è però un punto che altri esperti non digeriscono di Gmail, ovvero il fatto che questa posta elettronica esegue una scansione dei contenuti all’interno delle email che ricevete in modo da presentare poi annunci pubblicitari specificamente personalizzati per ogni singolo utente.

Anche se questo processo non comporta la perdita di dati sulla vostra privacy, dato che tutto viene calcolato da un software e non viene monitorato da essere umani, il servizio gratuito di Gmail sostanzialmente ottimizza le entrate di Google per la pubblicità.

Se non volete la pubblicità dovrete utilizzare il servizio a pagamento, che non presenta questi annunci personalizzati.

Gmail: in arrivo un cambiamento sugli annunci pubblicitari nel servizio di posta elettronica

Ebbene oggi Google ha annunciato che la scansione dei contenuti delle email presenti su Gmail in forma gratuita verrà terminato entro la fine dell’anno, in modo da adeguare il servizio pubblicitario secondo le più recenti guide rilasciate dal colosso americano.

Senza la scansione dei contenuti dell’email non arriveranno più annunci specificatamente personalizzati, ma verranno pubblicizzati solo pubblicità basate sulle impostazioni del vostro Google Account, quindi inclusa la possibilità di personalizzare o disabilitare del tutto la pubblicità.

Con questo cambiamento Google vuole assicurare a tutti i sui clienti di essere sicuri che il servizio Gmail manterrà la privacy e la sicurezza come obbiettivo primario, senza trascurare i futuri aggiornamenti.

Il servizio di Gmail è utilizzato al momento da più di 1.2 miliardi di utilizzatori in tutto il mondo e in futuro implementerà nuove funzionalità, come ad esempio i pagamenti e le fatturazioni direttamente all’interno del servizio di posta elettronica.

Fonte: Notizia ufficiale

Lascia la tua opinione