Google Glass: sono il futuro della tecnologia?

Tommaso Lenci
10 Gen 2014

Google Glass

Dopo i tanti rumors sugli ormai distintissimi Google Glass, siamo finalmente arrivati al 2014, anno in cui entreranno in commercio, per chi ancora non lo sapesse, i Google Glass sono degli occhiali che, dovrebbero rappresentare il futuro della navigazione in rete, nelle loro lenti viene, infatti, proiettata una serie di contenuti multimediali, insomma sembra che non tra molto cammineremo per strada mentre una serie d’immagini e contenuti passano davanti alla retina del nostro occhio.

Google Glass

Con i Google Glass vi basterà un semplice comando vocale per fotografare, filmare, richiedere la mappa di una citta, avere indicazioni sulla storia e sulla costruzione di un opera d’arte, monumenti e molto altro, insomma potrete vedere scorrere davanti ai vostri occhi, tutto ciò di cui avete bisogno, avendo sempre le mani libere.

Si tratta di un’iniziativa tecnologica su cui Google lavora ormai da diversi anni, e dopo aver eseguito alcune fasi di testing con sviluppatori esperti e selezionati dalla stessa casa di Mountain View, si prepara a lanciare sul mercato la prima versione dei Google Glass a un prezzo che dovrebbe aggirarsi tra i 300 e 500 dollari, ma si tratta solo di una stima iniziale, probabilmente il prezzo finale sarà più elevato.

Google Glass

Trattandosi di un nuovo modo di vivere la tecnologia, ancora sconosciuto a tutti, molti sono diffidenti sull’effettivo funzionamento e quindi anche sul possibile successo di questi occhiali ma nonostante ciò non si può ignorare che si tratta di una produzione firmata Google, azienda diventata ormai un cardine della struttura web e che ha cambiato il nostro modo di comunicare, sviluppando e concentrandosi su diverse tecnologie nel corso degli anni.

I dettagli su questo piccolo gioiello della tecnologia sono stati resi noti sul sito dedicato ai GGlass, il display sarà da 640×360 pixel, ovvero uno schermo da 25 pollici in HD, con una buona illuminazione e reattività, il tutto sarà supportato da uno speaker audio a conduzione ossea, ciò vuol dire che non dovrete indossare nessun tipo di auricolare perché sull’asticella destra degli occhiali è stato posto un trasduttore che trasmetterà attraverso il contatto con le ossa del cranio.

La memoria interna è di 16 GB ma solo 12 saranno effettivamente liberi, non sono ancora stati dotati di slot 3G ma potrete utilizzare la connettività Bluetooth e/o Wi-Fi, e nella versione per Android 4.0.3 e successive potrete abbinarvi l’utilizzo dell’applicazione MyGlass che leggerà per voi gli sms e le informazioni GPS e per scattare le foto avrete a disposizione una fotocamera da 5 mpx che supporta riprese video in HD a 720p.

Google Glass

La durata della batteria garantita da Google è di un’intera giornata, ma bisogna tenere presente che l’utilizzo di alcune funzioni incrementa il consumo della batteria.

Attualmente rimane da risolvere il problema di compatibilità tra i Google Glass e i normali occhiali correttivi, per il resto non rimane che aspettare e vedere se davvero tra qualche mese tutti noi scatteremo una foto semplicemente facendo l’occhiolino.

Lascia la tua opinione