Huawei P9 e Mate 8 niente aggiornamento Android Oreo? I rumors

Tommaso Lenci
24 Ott 2017

Secondo recenti rumors la gamma Huawei P9 (normale, Plus e Lite) e Mate 8 non saranno aggiornati alla nuova versione Android Oreo 8.0

Huawei P9 e Mate 8 niente aggiornamento Android Oreo?

Uno dei principali siti tedeschi di telefonia mobile specializzato su Huawei ha fornito una prima lista dei presunti dispositivi mobili che dovrebbero essere aggiornati in futuro dal produttore cinese ad Android Oreo 8.0.

Tra i dispositivi elencati troviamo Huawei P10, Huawei P10 Plus, Huawei P10 lite, Huawei Nova 2, Huawei P8 lite 2017, Huawei Mate 9 Porsche Design e Huawei Mate 9.

Gamma Huawei P9 e Mate 8: non ci sarà l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0?

Come potete vedere voi stessi dalla lista in questione vengono esclusi tutti gli smartphone della gamma Huawei P9, quindi il P9 normale, il P9 Lite e il P9 Plus.

Oltre a questo non si fa menzione sul Mate 8 che sembra essere destinato a rimanere anche lui con Android Nougat.

Secondo il sito tedesco in questione l’azienda cinese manterrà la propria politica aziendale ovvero quello di lanciare nuovi prodotti con il sistema operativo mobile più recente (o uscito da poco) e aggiornalo ad una sua successiva release software.

Per semplificare le cose facciamo un esempio.

Huawei P10 è uscito con Android Nougat 7.0 al suo lancio: allora otterrà il prossimo aggiornamento principale ovvero Android Oreo 8.0.

Huawei P9 è uscito con Android Marshmallow, ha ottenuto l’aggiornamento ad Android Nougat quindi non riceverà altri aggiornamenti principali: niente Android Oreo 8.0.

Ovviamente, come specificato dal sito tedesco, gli utenti possessori di uno smartphone della gamma Huawei P9 o un Mate 8 non smetteranno di ricevere aggiornamenti.

L’azienda cinese infatti continuerà a fornire aggiornamenti di sicurezza anche per il prossimo anno e potrebbe introdurre alcune novità, dal punto di vista di alcune funzioni o applicazioni, anche nelle versioni android più vecchie.

Va comunque detto che questi al momento sono solo voci di corridoio, anche se il sito tedesco in questione è ben conosciuto in Germania per essere una fonte piuttosto attendibile.

Fonte: Notizia in tedesco

Lascia la tua opinione