Huawei P9 prezzo e durata batteria: recensione autonomia generale

Tommaso Lenci
7 Nov 2016

Huawei P9 ha una durata della batteria e quindi un autonomia generale di buon livello? Ecco i test che ci permettono di saperlo. E il prezzo di vendita in Italia?

Huawei P9 autonomia batteria e prezzo

Volete sapere più o meno quale è l’autonomia del nuovo top di gamma Huawei P9 prima di procedere eventualmente ad un suo acquisto?

E se lo volete acquistare, sapete già quale è il suo prezzo ufficiale di vendita e dove può essere acquistato a meno risparmiando?

Procediamo a rispondere a questi due quesiti iniziando dal primo: l’autonomia generale della batteria.

Huawei P9 i test sull’autonomia generale della batteria

Dovete sapere, se non lo sapete già, che l’autonomia di un dispositivo mobile dipende da alcuni fattori hardware e dal software come ad esempio:

  • La grandezza, risoluzione e tecnologia del display utilizzato, e il tipo di chipset montato sul dispositivo (architettura, tipo di CPU e GPU, ottimizzazioni o meno per il risparmio energetico, processo produttivo);
  • Dalla potenza base della batteria in termini di mAh; e dalle ottimizzazioni del sistema operativo nella gestione delle applicazioni soprattutto nel multitasking.

Per questo vi informiamo, per capire meglio i risultati dei test eseguiti dai ragazzi di GSMARENA, che l’Huawei P9 utilizza:

  • Un display LCD IPS-NEO da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione FHD 1920 x 1080 pixel (423 PPI);
  • Un chipset Octa-core a 64bit Kirin 955 funzionante alla frequenza massima di 2.5 Ghz (4 Cortex A72 + quattro Cortex A53), GPU Mali T880Mp4;
  • Una Batteria interna da 3000 mAh;
  • Sistema operativo Android Marshmallow personalizzato con interfaccia Emotion 4.1

I test specifici che sono stati eseguiti sull’Huawei P9 riguardano le chiamate telefoniche, la navigazione sul web e la riproduzione di video; insieme a questi test considerata l’autonomia in stand-by si è fornito un quadro generale dell’autonomia.

Chiamate telefoniche

Nel test dell’autonomia sulle chiamate telefoniche la batteria da 3000 mAh dell’Huawei P9 permette all’utente di conversare in 3G per circa 14 ore e 53 minuti: non ci pare un risultato eclatante e può essere classificato giusto di medio livello.

Navigazione sul web

Se volete navigare sul web con P9, mantenendo una luminosità a 200 nits e utilizzando solo la connettività Wifi, potete stare su internet per circa 9 ore e 15 minuti: anche in questo caso un risultato nella media, ma comunque buono.

Riproduzione di video

Nella riproduzione di video in alta risoluzione, mantenendo sempre ferma al luminosità a 200 nits, Huawei P9 permette di riprodurre filmati con audio al 10% per circa 8 ore e 46 minuti: un buon risultato ma anche in questo caso c’è sempre chi fa meglio.

La batteria da 3000 mAh non sembra fare miracoli quando il telefono viene sfruttato dall’utente, mentre l’autonomia in stand-by sembra essere ottimizzata decisamente meglio.




Utilizzo medio-basso e intenso: l’autonomia generale

Considerati i test effettuati si può affermare che (in maniera oggettiva con variazioni da utente a utente non particolarmente distanti), con un utilizzo medio-basso un utente dovrebbe riuscire ad avere un autonomia generale di circa 70-75 ore prima di dover ricaricare il dispositivo.

Per l’utente con utilizzo intenso le cose cambiano abbastanza, dato che il telefono consuma molto di più se viene utilizzato: la giornata viene superata ma sarà necessaria una ricarica nella mattinata del giorno successivo.

Tempi di ricarica rapida

I tempi di ricarica sono un altro fattore importante per la scelta di uno smartphone, sopratutto negli ultimi anni dato che le batterie sono sempre più potenti, e quindi sulla carta necessitano di più tempo per la ricarica normale.

Huawei P9 supporta la ricarica rapida e se utilizzate un caricabatteria da 9V 2A (migliore rispetto a quello che troverete nella confezione originale) riuscirete a ricaricare il 40% della batteria in appena 30 minuti.

Conclusioni test autonomia

In conclusione Huawei P9 non offre un autonomia generale elevata ma nella media di un top di gamma o fascia alta, sopratutto per un utente con utilizzo intenso dato che la ricarica giornaliera può essere una consuetudine.

La ricarica rapida è decisamente efficiente sopratutto se utilizzate un caricabatteria da 9V e 2A, e buona con quello da 5V e 2A che trovate in confezione.

Huawei P9 il prezzo di vendita in Italia a novembre 2016

Il top di gamma dell’azienda cinese in Italia ha un prezzo di listino ufficiale di 599 euro, ma di recente si può acquistare online risparmiando un bel po’ di euro.

Per esempio:

  • TeknoZone lo propone brandizzato al prezzo di 395 euro spedizioni incluse e garanzia Italia;
  • Cioppishop lo vende a 399 euro spedizioni incluse Brandizzato e garanzia Italia;
  • Elettroprice offre P9 al prezzo di 416 euro spedizioni incluse con garanzia Italia e brandizzato da operatore telefonico.

Se invece volete fare affidamento da rivenditori più famosi come Amazon.it, Monclick, EPrice allora il prezzo sale e si parte da almeno 450-500 euro spedizioni incluse.

2 Commenti

Lascia la tua opinione