iPhone X ha il miglior display sul mercato: batte il Galaxy Note 8

Tommaso Lenci
6 Nov 2017

Per DisplayMate il nuovo Apple iPhone X ha il display migliore sul mercato, spodestando il Galaxy Note 8 di Samsung: ecco le motivazioni.

iPhone X miglior display: supera il Galaxy Note 8

Il famoso sito di ingegneri specializzato nell’analisi della qualità dei display montati sugli smartphone ha incoronato il nuovo Apple iPhone X, come il dispositivo con i miglior pannello sul mercato.

Nel corso degli anni Apple ha sempre avuto un ottimo display con tecnologia LCD Retina, anche se superato di recente dai display Super Amoled prodotti e sviluppati da Samsung.

Proprio poco tempo fa il Galaxy Note 8 era considerato dagli stessi ingegneri di DisplayMate il dispositivo con il miglior display sul mercato.

Ma come molti di voi sanno già l’Apple iPhone X quest’anno utilizza la tecnologia OLED, display che vengono forniti e prodotti proprio da Samsung.

iPhone X ha il miglior display: battuto il Galaxy Note 8

Il display OLED ha permesso all’iPhone X di battere pure il Galaxy Note 8, che praticamente utilizza la stessa tecnologia, perché Apple riesce a tarare meglio la qualità dei colori che risultano essere quasi perfetti, ad un livello superiore rispetto a quelli tarati da Samsung sui suoi top di gamma.

Pannello OLED dell’iPhone X: ecco i suoi punti di forza

Dal punto di vista tecnico il display OLED del nuovo top di gamma dell’azienda di Cupertino ha una qualità e taratura dei colori superiore, testuali parole di Display Mate, di qualsiasi TV UHD, display mobile, Monitor attualmente disponibile sul mercato.

I valori sRGB e DCI-P3 sono entrambi estremamente accurati.

Il display OLED dell’iPhone X ha inoltre una massima luminosità a 634 nits, mentre il Galaxy Note 8 raggiunge una luminosità massima di 560 Nits: questo significa che ha una leggibilità sotto la luce diretta del sole migliore e con colori naturali.

Il display a tutto schermo del modello X utilizza un layout dei sub pixel a diamante: questo significa che i sub pixel rosso, verde e blu hanno un layout inclinato di 45 gradi in forma di diamante per un miglior anti-aliasing nel visualizzare linee diagonali.

In questo caso essendo una tecnologia nativa di Samsung sia il Galaxy Note 8 che l’iPhone X si equivalgono in questo campo.

L’angolo di visuale è veramente impressionante, e i cambiamenti della luminosità e dei colori sul display sono minimi anche ad elevati angoli di visione.

La luminosità minima del pannello dell’iPhone X raggiunge i due nits senza sacrificare l’accuratezza dei colori.

Fa meglio di altri display OLED che a luminosità troppo basse a volte tendono a variare leggermente la naturalezza dei colori.

Altro punto di forza del display dell’iPhone X sembra essere il basso grado di riflessione, il che lo rende più facile da utilizzare sotto la luce diretta del sole o in ambienti luminosi.

Si vede bene con gli occhiali da sole polarizzati, dato che la polarizzazione del panello è stata fatta sia in orizzontale che verticale.

In conclusione, lo ribadiamo, nonostante il display del top di gamma di Apple è prodotto da Samsung, l’azienda di Cupertino è riuscita a impostare meglio, anche lato software, la qualità generale del pannello (sopratutto nei colori) rispetto alla stessa azienda coreana per i suoi prodotti.

Il che ha permesso all’iPhone X di svettare sul Galaxy Note 8 e su tutti i precedenti display proposti da Samsung.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione