JetClean: pulire e ottimizzare il PC in pochi click

Jessica Bolognini
21 Mar 2014


JetClean: pulire e ottimizzare il PC in pochi click

Fra le utility più complete per ripulire Windows da file inutili e, di conseguenza, rendere il proprio computer più veloce e performante, figura certamente JetClean.

 

Scaricabile gratuitamente presso il sito dello sviluppatore BlueSprig, alla pagina dedicata, JetClean dispone di una interfaccia in italiano, pratica ed intuitiva, oltre a svariati tools di ottimizzazione.

 

Ecco, quindi, una panoramica più approfondita relativa agli strumenti offerti da tale software.

 

Previa installazione e avvio, JetClean si apre con la finestra “1-Click”, servizio per la pulizia del computer a 360 gradi.

Attraverso tale schermata, l’utente può così procedere alla pulizia del registro, dei file di Windows, della RAM, delle applicazioni e dei tasti di scelta rapidi non validi, con un solo click del mouse.

Particolarmente degna di nota è la possibilità di settare manualmente gli elementi da eliminare, conservando così eventuali file importanti, nonché selezionare il tipo di attività eseguita dal programma fra la semplice scansione, l’analisi e la riparazione automatica, oppure scegliere di spegnere il computer una volta terminata la pulizia.

 

Nella scheda successiva, “Strumenti”, è invece possibile reperire una serie di accessori utili all’ottimizzazione del computer.

La prima tabella riporta semplicemente le informazioni relative al sistema operativo, all’uso della memoria, alla scheda grafica, al monitor, al BIOS e al processore. Tali dati sono altresì esportabili in formato testo, grazie al tasto dedicato.

Vi è poi un utile strumento per la rimozione sicura dei programmi (compresi gli aggiornamenti di Windows), ordinabili anche in funzione dei software più voluminosi o di più recente installazione.

Mentre l’incremento delle prestazioni di internet e la deframmentazione del registro restano esclusiva della sola versione premium, l’edizione gratuita di JetClean propone tuttavia un altro strumento interessante: l’incremento delle prestazioni. Scegliendo fra tre differenti modalità di boost, sulla base delle proprie esigenze, vengono chiusi i processi in background e i servizi inutilizzati, rendendo così il proprio computer maggiormente performante.

 

L’ultima scheda è infine dedicata alle impostazioni generali del programma, presso la quale è possibile controllarne l’aspetto grafico, selezionare la lingua dell’interfaccia e scegliere se eseguire o meno quest’ultimo all’avvio di Windows.

Decisamente interessante è la possibilità di accedere a un centro di salvataggio, capace di creare automaticamente un backup di tutti i cambiamenti, e di creare o lanciare un punto di ripristino, premura essenziale per godere sempre della massima sicurezza.

Lascia la tua opinione