Moto G5 Plus: le specifiche hardware svelate

Tommaso Lenci
19 Gen 2017

Ecco le specifiche hardware quasi complete del prossimo Motorola Moto G5 Plus grazie ad alcuni Screenshot che riprendono le informazioni da Cpu-Z.

Motorola Moto G5 Plus: specifiche

Il successore dell’attuale Moto G4 Plus, che presto riceverà anche l’aggiornamento ad Android Nougat, ha già un nome e si chiamerà Moto G5 Plus.

Il dispositivo di Morotola/Lenovo è stato svelato nelle sue principali caratteristiche hardware ancora prima del suo annuncio ufficiali.

Ci sono infatti vari Screenshot di quest’ultimi che riprendono nel display l’applicazione CPU-Z, App che fornisce una serie dettagliata di informazioni sui componenti hardware che vengono utilizzati dallo smartphone analizzato.

Motorola Moto G5 Plus: le specifiche hardware principali

Secondo quanto riportato da CPU-Z il prossimo Motorola Moto G5 Plus utilizzerebbe un display da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione FHD 1920 x 1080 pixel.

Il dispositivo, nome in codice seriale XT1685 funzionerà grazie al processore Octa-Core a 64bit Snapdragon 625 abbinato a 4GB di memoria ram.

La memoria interna di base dovrebbe essere di 32GB, di cui circa 21GB saranno liberi e a disposizione dell’utente.

A livello multimediale segnalata la presenza di una fotocamera posteriore da 12 megapixel, mentre per i selfie e le video chiamate ci sarà un sensore da 5 megapixel.

Seppure non viene elencata dall’applicazione CPU-Z, la batteria del dispositivo dovrebbe esser da 3100 mAh; come sistema operativo confermato Android Nougat 7.0.

Per adesso i rumors suggeriscono un prezzo di vendita del Morotola Moto G5 Plus di circa 300 dollari americani, mentre per la versione G5 normale (magari con meno memoria ram, 3GB, e un hardware fotografico leggermente inferiore) il prezzo dovrebbe assestarsi intorno ai 250 dollari americani.

Sulla carta il Morotola Moto G5 Plus dovrebbe fare il suo debutto ufficiale con il grande pubblico durante il MWC 2017 che si terrà a fine febbraio di quest’anno a Barcellona; ovviamente non c’è ancora nulla di sicuro quindi prendete queste informazioni con il dovuto distacco intellettuale.

Fonte: immagine

Lascia la tua opinione