Motorola annuncia la lista dei Moto aggiornabili ad Android Oreo 8.0

Tommaso Lenci
15 Set 2017

Svelata la lista ufficiale (salvo cambiamenti) degli smartphone Motorola che saranno sicuramente aggiornati ad Android Oreo 8.0: i dettagli.

Motorola aggiornamento Android Oreo

Se possedete uno smartphone Motorola, in Italia non siamo in molti, vi comunico che l’azienda Cinese-Americana (è sotto il controllo di Lenovo), ha ufficializzato quali saranno i dispositivi sicuramente aggiornabili al nuovo sistema operativo Android Oreo 8.0.

Sfortunatamente va subito detto che questa lista (che potrebbe essere definitiva) non comprende la maggior-parte dei dispositivi meno costosi, ma almeno qualche medio di gamma c’è.

Lista degli smartphone Motorola serie Moto aggiornabili ad Android Oreo 8.0

Dalla lista vanno esclusi subito tutti gli smartphone della gamma Moto E4.

Invece sono compresi (la lista è quella globale con dispositivi americani-internazionali) i Moto Z, Moto Z Droid, Moto Z Force Droid, Moto Z Play, Moto Z Play Droid, Moto Z2 Play, Moto Z2 Force Edition, Moto X4, Moto G5, Moto G5 Plus, Moto G5S e i Moto G5S Plus.

Se trovate nella lista il vostro recente dispositivo Motorola l’aggiornamento Android Oreo 8.0 arriverà ma non si sa ancora quando in dettaglio, data per data.

L’azienda americana-cinese ha però confermato che Oreo 8.0 sarà distribuito su tutti questi dispositivi, o la maggior-parte di loro, entro la fine di quest’anno.

Molto probabilmente se tutto va bene l’azienda procederà prima ad aggiornare i dispositivi più costosi/top di gamma come i Moto Z e tutte le loro varianti, per proseguire poi piano piano ai dispositivi di fascia media come i recenti Moto G5 e varianti.

Vi ricordo che l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0 apporterà alcune novità come ad esempio maggiore stabilità e velocità, una durata della batteria più lunga, nuove funzionalità a schermo intero, la selezione intelligente dei testi, notifiche migliorate, il framework automatico per le tue password più estreme e il nuovo Google Play Protect.

Per maggiori conferme e discussioni potete leggere il Blog ufficiale aziendale.

Lascia la tua opinione