Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3 l’aggiornamento ad Android O ci sarà

Tommaso Lenci
1 Giu 2017

HMD Global conferma che i suoi smartphone di fascia media Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3 riceveranno a suo tempo l’aggiornamento ad Android O 8.0.

Nokia 6, 5, 3 aggiornamento Android O

Anche se i nuovi smartphone di fascia media dello storico marchio filandese Nokia non sono ancora arrivati in Europa, oggi è spuntata sul web una notizia che potrebbe incentivare ulteriormente i clienti ad acquietarli.

Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3 saranno aggiornati ad Android O 8.0

HMD Global, l’azienda che detiene il marchio, ha infatti confermato tramite un proprio portavoce, che i dispositivi Nokia 6, Nokia 5 e pure Nokia 3 riceveranno sicuramente l’aggiornamento alla prossima versione software Android O 8.0.

Quindi molto presumibilmente tutti i nuovi prodotti che saranno lanciati da HMD Global nel corso del 2017 saranno aggiornati ad Android O in futuro.

Va però sottolineato che per adesso Android O è sempre in fase di beta (pubblica), e la versione finale destinata ai consumatori globali non arriverà prima della fine dell’estate di quest’anno.

Per questo non si può ancora sapere quando effettivamente i vari Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3 riceveranno ufficialmente quest’aggiornamento software.

Se siamo ottimisti l’aggiornamento in questione potrebbe arrivare entro la fine di quest’anno, probabilmente nel mese di dicembre 2017, ma se siamo più realisti è più probabile che il nuovo software venga distribuito nelle prime settimane del 2018.

C’è anche da sottolineare che HMD Global non personalizza molto il software Android, quindi sicuramente i tempi di aggiornamento saranno più brevi rispetto a quei produttori mondiali che invece applicano pesanti personalizzazioni all’interfaccia.

Inoltre la società finlandese ha promesso che rilascerà tutti gli aggiornamenti mensili che Google distribuirà ogni mese al proprio sistema operativo.

HMD Global sulla carta punterà molto sul valore aggiunto degli aggiornamenti costanti e veloci di Android, fattore che potrebbe determinare un interessamento generale da parte dei consumatori più esperti.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione