Oneplus 6 arriverà presto: svelata la data ufficiale

Tommaso Lenci
12 Gen 2018

Il prossimo OnePlus 6 farà capolino nei mercato internazionali molto presto: utilizzerà con molta probabilità il chipset top di gamma Snapdargon 845.

OnePlus 6 arriverà entro giugno 2018

Si parla già da fine 2017 dei possibili smartphone android top di gamma che nel 2018 utilizzeranno con buona probabilità il nuovo chipset Snapdragon 845.

Tra di questi era già segnalato da tempo il prossimo OnePlus 6, il successore dell’attuale OnePlus 5T presentato poche settimane fa dall’azienda asiatica.

OnePlus 6 arriva la conferma ufficiale sulla data del lancio sul mercato

Oggi arriva la conferma che il prossimo OnePlus 6 sarà presentato al grande pubblico durante il mese di giugno di quest’anno ed utilizzerà proprio lo Snapdragon 845.

La notizia è stata divulgata direttamente dall’amministratore delegato di OnePlus Pete Lau durante una sua intervista: “There’s no other choice for his company than the Snapdragon 845“.

Il dispositivo arriverà entro la fine del secondo trimestre 2018, quindi sarà annunciato presumibilmente entro la fine di giugno dato che l’azienda asiatica pratica l’aggiornamento semestrale del proprio prodotto in vendita con un nuovo smartphone.

L’amministratore delegato non ha confermato ancora il nome ufficiale del prodotto, ma la possibilità che venga chiamato OnePlus 6 è ovviamente molto elevata.

Pete Lau inoltre non ha fatto trapelare nessun’altra informazione sulla variante 6T che potrebbe essere annunciata entro la fine del 2018: ovviamente non c’è ancora nulla di certo al 100%.

Oltre a questo sembra che OnePlus voglia creare alcune partnership direttamente con gli operatori telefonici per vendere il proprio smartphone: per questo l’azienda asiatica ha già contattato alcuni importanti operatori mobili statunitensi.

In futuro gli smartphone OnePlus potrebbero essere disponibili in altri paesi (magari anche in Italia) direttamente tramite un operatore telefonico con relativa offerta contrattuale: non ci resta che aspettare l’evoluzione della situazione per conoscere i risultati delle trattative.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione