Sony e Panasonic insieme per tonare all’era dei CD con Archival Disc

Tommaso Lenci
31 Mar 2014

Sony e Panasonic hanno deciso di unire le forze per fronteggiare il continuo e repentino abbandono dei CD e dei DVD a favore di hard disk esterni molto più capienti e meno ingombranti, Archival Disc è il loro nuovo prodotto a cui spetta l’arduo compito di riconquistare il mercato.

continua

CPU Intel Haswell-E con memoria DDR4 da metà 2014

Silvia
30 Mar 2014

In direttura d’arrivo il nuovo Chipset X99 con supporto alle DDR4 ed M-Sata2. Da metà 2014 le CPU Intel Haswell-E

Tra i vari annunci che si sono susseguiti recentemente da parte di casa Intel, quello che particolarmente colpisce la nostra attenzione è l’annuncio che riguarda le nuove piattaforme ad alte performance. Intel ha confermato che il prossimo stage del processo riguarderà i processori Haswell-E i quali supporteranno il nuovo chipset X99, inoltre saranno i primi ad essere associati alle memorie DDR4.

Logo Intel per la nuova generazione di CPU Haswell-E

La nuova linea di processori sarà fornita con un sistema ad 8-core, nel top gamma, che Intel ama definire come il suo primo “8-core desktop processor”, differenziandolo da Avoton specifico per i Server.
In materia Intel non ha molto su cui poter lavorare, a parte incrementare il numero di core, pertanto se dal punto di vista degli Xeon il numero di core sicuramente aumenterà a 10,12 e 15, dal punto di vista Desktop difficilmente vedremo a breve qualcosa con più di 8-core sotto al cofano.

La transizione alle DDR4 ci si aspetta che avverrà a scaglioni. Ma come molti utenti Ivy Bridge-E hanno lamentato, rimanere con una piattaforma X79 ha obbligato i consumatori ad effettuare un passo indietro per quanto riguarda l’ambito della connettività se comparato a quello delle piattaforme della serie 8. X79, difatti, è inferiore per quanto riguarda le porte USB 3.0, le porte SATA 6Gbps per non parlare del Flex-IO. Quindi con le X99 e le DDR4, supponendo che si decida di conservare questa piattaforma per le Haswell-E e le Broadwell-E, ci si sta preparando per le future piattaforme.

Abbiamo visto testare le DDR4 in vari trade show, pertanto immaginiamo che le maggior parte delle major ci si stia preparando.

Da questo punto di vista la piattaforma X99 è un punto cieco. Possiamo immaginare che X99 prenderà alcuni punti di forza delle Z87 ed anche dalle motherboard della serie 9 che abbiamo visto al CeBIT. Tutto ciò dovrebbe significare in una totale compatibilità con le porte SATA 6 Gbps e le porte USB 3.0, con il supporto ad M.2, ma non vi sono conferme in merito.

Similarmente ci si aspetta la presenza di Flex IO, permettendo ai produttori di variare il numero delle linee PCIe 2.0 dal chipset in cambio delle porte SATA 6 Gbps ed USB 3.0, ma anche qui, nessuna conferma.
Haswell-E sarà rilasciato nella seconda metà del 2014, ma sfortunatamente non abbiamo conferme ufficiali sulla data di rilascio.

Philips presenta Miracast: il monitor per lo streaming video

Tommaso Lenci
29 Mar 2014

miracast

Philips ha svelato il suo nuovo prodotto, Miracast, il monitor che vi permette di riprodurre i contenuti che visualizzate sul vostro dispositivo Android utilizzando la tecnologia wireless.

continua

Come aggiornare a Windows 8.1 da PenDrive

Silvia
28 Mar 2014

Logo di Windows 8.1 bianco su sfondo blu

Se siete tra i numerosi utenti di Windows 8 avrete notato la possibilità di scaricare gratuitamente l’aggiornamento alla versione 8.1 tramite il Windows Store, putroppo se avrete più PC dovrete scaricarlo da ognuno di questi e, diciamocelo, l’aggiornamento non è proprio leggerissimo. Se invece volete scaricarlo solo una volta o eseguire una nuova installazione di Windows 8.1 senza dover installare prima Windows 8 allora le cose si fanno un po’ più complicate, ma non impossibili.

Putroppo seppur l’aggiornamento da 8 a 8.1 sia gratuito non è possibile installare 8.1 con il seriale di Windows 8, fortunatamente ci viene incontro una soluzione alternativa. L’idea è scaricare il file .iso una sola volta ed usarlo per creare un drive USB avviabile da boot con il quale aggiornare o installare. Prima di tutto dovete scaricare il file .iso da http://microsoft.com/it-it/windows-8/upgrade-product-key-only, quello contenente l’immagine del supporto di installazione di Windows 8.1. Scegliete “Installa Windows8”, eseguite il programma, quando richiesto inserite il seriale Windows8 fornitovi con il PC, cliccate su avanti, attendete che il download inizi e poi chiudete il programma interrompendolo completamente.

A questo punto tornate alla pagina web di Microsoft e scegliete “Installare Windows 8.1”. Questa procedura vi permetterà di scaricare un altro file di setup, ma per Windows 8.1.
Diversamente da prima eseguitelo e scaricate tutto il file iso di 8.1 senza che vi si chieda il seriale 8.1 proprio perché avete avviato il download di Windows 8.

Terminato il download potete creare la pen drive avviabile con Windows7 USB Download Tool che potete scaricare qui: http://www.microsoftstore.com/store/msusa/html/pbPage.Help_Win7_usbdvd_dwnTool. Vi basterà seguire le indicazioni a schermo.
Dopo aver creato l’unità, è necessario impedire che vi richieda il seriale di Windows 8.1 con questa procedura.

Aprite il blocco note e scrivete queste righe:

[Channel]
Retail
[VL]
0

salvate il tutto come “ei.cfg” nella cartella Sources della pendrive, sostituite il file eventualmente esistente.

Da ora potrete installare Windows 8.1 con il seriale di Windows 8 in vostro possesso tramite quella Pen Drive.

Tor Browser Bundle: navigazione anonima e sicura

Jessica Bolognini
28 Mar 2014
Web

Navigare anonimamente sul web è oggi possibile: la soluzione si chiama Tor Browser Bundle, il browser che strizza l’occhio a Firefox e protegge la privacy dell’utente.

continua

Come impostare un efficiente sistema di scansione dei nostri documenti

Silvia
26 Mar 2014

guida per permettervi di scannerizzare documenti con facilità

Tra i buoni propositi di ogni nuovo anno, “eliminare la carta” è nella Top 10, a metà strada tra“perdere peso” e “risparmiare denaro”. Ecco la nostra guida per digitalizzare i vostri documenti

continua

Pascal: la nuova generazione GPU Nvidia

Jessica Bolognini
26 Mar 2014

Pascal: la nuova generazione GPU Nvidia

 

Porterà il nome del famoso matematico e filosofo francese del 17° secolo, la prossima generazione di GPU Nvidia che sostituirà l’attuale Maxwell, e sarà più piccola, più veloce e più efficiente.

 

A confermarlo è il CEO del Green Team che, capitanato da Jen-Hsun Huang, offre una panoramica dettagliata riguardo le potenzialità dell’innovativo Pascal.

 

Le novità più allettanti sono principalmente tre, ed includono il processo produttivo battezzato come 3D chip-on-wafer, l’integrazione di una memoria unificata e il sistema di interconnessione NVLink.

 

In particolare, attraverso il sistema 3D chip-on-wafer, diventerà possibile impilare più chip, l’uno sull’altro: questo, può ovviamente tradursi come un packaging più piccolo e contenuto, ma tuttavia maggiormente performante in termini di produttività ed efficienza. Il risultato stimato è infatti quello di un significativo incremento della bandwidth, una capacità di memoria raddoppiata e un’efficienza energetica quadruplicata.

 

La memoria unificata permetterà, invece, una migliore comunicazione con i processori, resa così più semplice e veloce: quest’ultima, infatti, consentirà di eliminare, per gli sviluppatori, la necessità di dividere le risorse fra CPU e memoria della GPU.

 

Da segnalare, infine, NVLink, il nuovo socket per scheda video introdotto su Pascal. Se i computer di oggi sono appunto vincolati dalla velocità di trasferimento dati fra CPU e GPU, il nuovo sistema di interconnessione permetterà invece di mettere il turbo al flusso dei dati, incrementando quest’ultimo a più di 80 GB al secondo, contro i 16 GB al secondo attualmente disponibili.

 

Certo, le innovazioni sono svariate e piuttosto appetibili, tuttavia per acquistare un qualsiasi dispositivo Pascal-powered, occorre armarsi di pazienza: Nvidia, infatti, ha già ammesso che la produzione su larga scala della nuova GPU non avverrà prima del 2016.

HP si lancia nel mercato della stampa in 3D

Tommaso Lenci
26 Mar 2014

stampa in 3D

Arrivano importanti notizie per HP, il CEO Meg Whitman ha dichiarato l’azienda intende buttarsi con maggiore convinzione nel mercato della stampa in 3D a partire da giugno 2014.

  continua

South Park, il Bastone della Verità: il GDR dell’omonima serie

Jessica Bolognini
24 Mar 2014

South Park, il Bastone della Verità: il GDR ispirato all’omonima serie animata

 

Sebbene la sua data di lancio sia piuttosto recente (precisamente, si parla del 4 Marzo per l’uscita negli USA e del 6 Marzo per l’apparizione in Australia e in Europa), il videogioco di ruolo ispirato alla celebre serie animata South Park, sembra vantare già un discreto successo, nonché l’approvazione della critica e ottime recensioni da parte degli utenti.

 

Sviluppato da Obsidian Entertainment, in collaborazione con Ubisoft, per le piattaforme PlayStation 3, Xbox 360 e Microsoft Windows, il videogioco promette di calare l’utente nel medesimo stile visivo del cartone originario, rendendolo così partecipe delle avventure dei bizzarri personaggi che hanno divertito telespettatori di tutto il mondo.

 

Un punto a favore di “South Park: il Bastone della Verità” è certamente dato dalla collaborazione degli stessi autori, Trey Parker e Matt Stone, che, nel videogioco, si prestano alla scrittura della sceneggiatura, supervisionando l’intero progetto e fornendo le voci dei rispettivi personaggi.

 

La trama è piuttosto semplice e lineare: in “South Park: il Bastone della Verità”, il giocatore vestirà i panni di un novellino, appena giunto in città e in cerca di amici. Il personaggio, che sembra avere difficoltà relazionali e un passato tenebroso alle spalle (del quale, fra l’altro, non ricorda nulla), incontrerà inizialmente Butters che, a sua volta, lo condurrà nel castello di Cartman, auto-ribattezzatosi “Re Mago”. Da qui, inizierà la sua avventura per entrare in possesso del Bastone della Verità, in una lotta surreale contro gli elfi e barcamenandosi fra complotti governativi e minacce di invasioni aliene. Insomma, quasi una ricca puntata del South Park televisivo, dove il giocatore prende parte all’episodio in maniera interattiva.

 

Un’interattività che comprende anche scene irriverenti e satiriche, nel pieno rispetto del cartoon originale, ma che è valsa la censura di ben 7 parti del videogioco in Europa, Medio Oriente e Asia, tuttavia descritte, a livello testuale, in un’apposita schermata.

 

“South Park: il Bastone della Verità” è quindi un titolo imperdibile per chi ama l’omonima saga

e per chiunque desideri lasciarsi coinvolgere da ore e ore di puro divertimento scanzonato e, alle volte, audace e impertinente.

Avviare VirtualBox in automatico come un servizio Windows

Silvia
23 Mar 2014

Virtual Box, l’ormai noto software per la virtualizzazione targato Oracle, come tutti sapete non ha la possibilità , al pari di altri tool molto più famosi, di avviarsi come un servizio di windows in background. Questo rappresenta un limite se pensiamo al fatto che bisogna avviarlo ad ogni boot della vostra macchina,  rendendo il processo molto scomodo. continua