Samsung Experience 9.0 vs 8.5: le differenze grafiche nelle Emojii

Tommaso Lenci
12 Feb 2018

Con l’arrivo della Samsung Experience 9.0 basata su Android Oreo 8.0 ecco come cambieranno alcune Emojii rispetto all’interfaccia Experience 8.5.

Samsung Experience 9.0 vs 8.5: cambiamenti Emoji

Sappiamo già da tempo che una serie di Emojii è stata annunciata dal Consorzio Unicode, l’organizzazione senza fini di lucro che elabora, sviluppa e realizza questi simboli animati destinati per la comunicazione su dispositivi mobili e altro.

I produttori di telefonini possono quindi adottarle a proprio piacimento o comunque mescolarle introducendo versioni personalizzate, e quindi uniche, nella loro interfaccia grafica.

Samsung infatti molto spesso decide di mescolare le carte in gioco proponendo delle proprie Emojii che possono essere utilizzate dai clienti sui loro dispositivi mobili Galaxy.

Samsung Experience 9.0 (Android Oreo 8.0) vs Samsung Experience 8.5: come cambiano le Emojii.

Con l’arrivo della Samsung Experience 9.0 basata su Android Oreo 8.0, il colosso coreano ha apportato alcuni cambiamenti nella grafica delle proprie Emojii.

I cambiamenti principali si avranno nelle icone riguardanti il meteo, nelle faccine riguardanti i sorrisi e i gesti.

Potete farvi un idea di come le Emojii cambieranno dalla versione Samsung Experience 8.5 alla Experience 9.0 visualizzando queste immagini.


Oltre ai cambiamenti delle Emojii precedenti Samsung ha introdotto anche nuove Emojii che potete visualizzare qua sotto

I primi a poter godere di queste nuove Emojii saranno gli utenti possessori di un Galaxy S8 o Galaxy S8+, dato che l’azienda coreana ha iniziato proprio oggi a diffondere, in alcuni paesi d’Europa, l‘aggiornamento ad Android Oreo 8.0 con Samsung Experience 9.0 anche per coloro che non avevano partecipato alla beta pubblica.

I prossimi nella lista dovrebbero essere i possessori del Galaxy Note 8, e poi tutti coloro che acquisteranno a marzo i nuovissimi Galaxy S9 e S9+ che saranno presentati da Samsung il 25 febbraio 2018.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione