Samsung Galaxy Note 7 ferma la produzione, altri casi scioccanti (video)

Silvia
10 Ott 2016

Ancora problemi per Samsung e il suo Galaxy Note 7, dopo la brutta vicenda che ha coinvolto i passeggeri di un volo della Southwest in un atterraggio d’emergenza, ora è entrato il divieto di accendere o ricaricare il dispositivo su qualsiasi aeromobile.

Galaxy Note 7

Secondo le autorità USA che stanno indagando sul caso, Samsung avrebbe insabbiato anche altri “infortuni” gravissimi oltre a quest’ultimo episodio causato dal Note 7 ed è per questo che l’azienda ferma la produzione del dispositivo.

Galaxy Note 7 ferma la produzione e avvia il ritiro dal commercio

Secondo le ultime indiscrezioni pubblicate dall’agenzia di stampa Yonhap, la questione sarebbe ancora più complicata in quanto non solo Samsung, in accordo con le autorità di Dati Uniti, Cina e Sud Corea ha preso la drastica decisione di fermare la produzione, ma sarebbe in procinto di richiamare tutti i modelli attualmente in commercio e già venduti.

La decisone deriva dal fatto che i casi di esplosione segnalati in questi ultimi tempi vedono come protagonista i Galaxy Note 7 già sostituiti e revisionati, quindi ritenuti “sicuri” da Samsung. Anche l’unità che ha creato il panico a bordo del volo 997 era recentemente stata consegnata all’acquirente dopo l’accurata revisione, in quanto il suo dispositivo rientrava nel programma di sostituzione o rimborso.

E un’altra scoperta clamorosa riguarda proprio il programma avviato da Samsung che sembra non rilevare accuratamente i dispositivi difettosi. Infatti inserendo i codici seriali del Galaxy Note 7 rinvenuti sulla carcassa deteriorata dalle fiamme nella pagina di Samsung dedicata all’identificazione, è sconcertante scoprire che il sistema restituisca il messaggio che rassicura il cliente sulla corretta funzionalità del dispositivo e relativa batteria.

L’ultimo caso segnalato è del 9 Ottobre (ieri)accaduto in Kentucky dove un uomo si è svegliato nella sua camera da letto avvolto nel fumo, trasportato in pronto soccorso ha riportato un’intossicazione e una conseguente bronchite causata dai fumi inalati.

Mentre in Europa si attende ancora il lancio dello sfortunato Galaxy Note 7, che era in previsione per il 28 Ottobre, alcuni rumors affermano che la prossima mossa dell’azienda potrebbe essere il lancio anticipato del Samsung Galaxy S8 per far fronte alle pesanti perdite subite nel 2016, nel frattempo le segnalazioni sono drammatiche, come testimonia il video di seguito


3 Commenti

  1. Giuseppe Agrigento

    Tutte baggianate…il mio note 7 è superiore alle mie aspettative, eccezionale.Non surriscalda minimamente anche a ricarica veloce. Funzionalità sorprendendo oltre le aspettative. Lo consiglio in tutto e per tutto agli appassionati dei phablet. Il migliore tra tutti gli altri phablet. SAMSUNG è sinonimo di superiorità elettronica e altro.

    • Silvia

      Finalmente una buona notizia Giuseppe, sono felice di sapere che sei un utente pienamente soddisfatto, il Galaxy Note 7 è stato concepito per essere un dispositivo di fascia superiore con prestazioni ineguagliabili ed è un peccato che si siano verificati questi casi che purtroppo non sono isolati. Davvero un peccato!

Lascia la tua opinione