Samsung Galaxy S8 il video test di resistenza: graffi, fuoco e piegatura!

Tommaso Lenci
19 Apr 2017

Testato con varie torture, tra cui graffi, fuoco e piegatura, il nuovo top di gamma Samsung Galaxy S8: ecco il video che mostra come si comporta.

Galaxy S8 test resistenza: graffi, piegatura, fuoco

Ci sono alcune cose che non vorreste mai fare al vostro smartphone, sopratutto se quest’ultimo è particolarmente costoso come un Samsung Galaxy S8.

Ma ci sono sempre soggetti che lo fanno per darvi un idea di come questi smartphone possono resistere a varie torture tra cui il tentativo di graffiarli con una lametta affilata, oppure vedere se resistono bene al fuoco di un accendino o addirittura se si piegano sotto sforzo.

Uno dei tuber più famosi che fanno queste cose è JerryRigEverything che ha provato per voi il Galaxy S8 torturandolo ben bene, scoprendo così se è resistente oltre la media rispetto ad altri smartphone top di gamma, o il suo è solamente un bell’aspetto ma tutto fumo e niente arrosto.

Samsung Galaxy S8 vs graffi, piegatura e fuoco: risultati del test

Graffi

Va detto fin da subito che il Galaxy S8 offre una resistenza ai graffi molto interessante dato che utilizza come protezione per il display il nuovo Gorilla Glass 5.

La lametta infatti non riesce a scalfirlo facilmente se non fino al livello 7, ovvero con un affilatura molto elevata: in poche parole semplici utensili come monetine, portachiavi non graffieranno mai il Galaxy S8.

Ben protetti ai graffi sono pure i sensori sulla scocca anteriore (ricoperti anche loro dalla protezione gorilla Glass), mentre ovviamente è soggetto ai graffi l’altoparlante per le chiamate ma solo se vi impegnate dato che è difficile da raggiungere.

La scocca posteriore è resistente ai graffi come quella anteriore: non si può graffiare il logo Samsung, ne le camere e i sensori posteriori ben protetti dal vetro gorilla Glass 5.

Soggetti ai graffi sono lo scanner per le impronte digitali (ma continua a funzionare perfettamente) e la cornice in metallo che avvolge il sensore della fotocamera posteriore: ovviamente difficili da raggiungere in condizioni normali.

Per quanto riguarda i bordi in metallo sono soggetti molto raramente ai graffi, dato che ci vuole una lametta e molto impegno per procurare danni.

Fuoco

La protezione al fuoco è decisamente piuttosto elevata: servono quasi 30 secondi all’accendino per far diventare bianchi i pixel del display Super Amoled, e pochissimo per farlo tornare normale senza danni e perfettamente visibile e funzionante.

Mediamente su un Galaxy S7 Edge lo stesso test provocava l’alterazioni del colore sul display in poco più di 10 secondi.

Ovviamente se continuate ad usare l’accendino potrebbero rimanere alcuni piccoli segni della bruciatura sul vetro del display.

Piegatura

Infine arriviamo al test della piegatura: il Galaxy S8 si piega o non si piega?

Sotto pressione il nuovo top di gamma si Samsung si piega leggermente ma il display non fuoriesce dalla scocca come è capitato ad altri smartphone.

Sostanzialmente sembra avere una buona resistenza generale alle piegature, anche se bisogna non esagerare dato che è sempre un dispositivo con display particolarmente grande.

Lascia la tua opinione