Samsung Galaxy S9 con Exynos 9810 (Italia) il primo Benchmark: meglio di Snapdragon 845

Tommaso Lenci
14 Feb 2018

Il primo Benchmark ufficioso del Samsung Galaxy S9 con chipset Exynos 9810 evidenzia come la soluzione fatta in casa dell’azienda coreana superi lo Snapdragon 845.

Galaxy S9 Benchmark Exynos 9810

Come sapete i prossimi Galaxy S9 e S9+ sono giusto dietro l’angono: in data 25 febbraio 2018 Samsung li presenterà ufficialmente al grande pubblico internazionale.

I recenti rumors ci hanno fornito un quadro abbastanza chiaro su cosa aspettarci per i prossimi dispositivi top di gamma di Samsung, e oggi vi mostriamo pure i risultati Benchmark della variante con Chipset Exynos 9810.

I prossimi S9 e S9+ usciranno infatti in due varianti: nel mercato Americano verrà utilizzato il chipset Snapdragon 845, mentre a livello Europeo (quindi compresa l’italia) Samsung adotterà il proprio chipset Exynos 9810.

Essendo due chipset diversi non potevamo che aspettarci prestazioni un po’ diverse, anche se sempre più che adeguate per veri dispositivi top di gamma.

Samsung Galaxy S9 con chipset Exynos 9810: ecco il primo Benchmark

Ebbene il primo test comparativo ufficioso è stato fato con il famoso Benchmark GeekBench nella sua ultima versione disponibile.

Secondo il Benchmark il chipset Exynos 9810 ha prestazioni generali sintetiche più elevate dello Snapdragon 845.

L’Exynos 9810 ottiene infatti un punteggio single core di 3648 punti e un punteggio multi-core di 8894, superando quelle dello Snapdragon 845 che sono di 2378 punti in modalità single core e di 8132 punti in modalità multi core.

Ovviamente questi sono dati sintetici e preliminari, ma va ricordato che come regola generale i Samsung Galaxy top di gamma con chipset Exynos funzionano normalmente meglio e hanno una durata della batteria superiore rispetto ai loro omologhi Snapdragon.

Questi recenti rumors confermano in parte queste aspettative che riteniamo siano alte anche per prossimi Samsung Galaxy S9 e S9+.

Va detto comunque che sia il nuovo Exynos 8910 che lo Snapdragon 845 offrono prestazioni talmente elevate che molto difficilmente l’utente finale potrà notare le differenze nell’utilizzo quotidiano.

I nuovi chipset per Galaxy S9 e S9+ però non saranno i chipset più potenti sul mercato degli smartphone: infatti il Chipset A11 di Apple domina ancora, anche se la distanza non è più evidente come in passato.

Lascia la tua opinione