Smartwatch arrivano i chipset Cortex A35: i vantaggi

Tommaso Lenci
11 Nov 2015

ARM ha sviluppato una nuova architettura chiamata Cortex A35 specificatamente dedicata agli indossabili come gli smartwatch: i vantaggi.

Cortex A35 per smartwatch

Nel mondo degli hi-tech indossabili come gli Smartwach i produttori attualmente utilizzano molto spesso chipset con architettura Cortex A7 che era fino ad oggi tre le migliori in termini di risparmio energetico; la stragrande maggioranza degli Smartwatch di grandi produttori utilizza infatti lo Snapdragon 400.

Nel 2016 però ARM, azienda leader nella progettazione e produzione di CPU dedicate ai dispositivi mobili in generale, commercializzerà la nuova architettura Cortex A35 che è specificatamente sviluppata per gli indossabili.

Cortex A35 per smartwatch: i miglioramenti della nuova architettura

I Cortex A35 avranno migliorie evidenti rispetto agli attuali Cortex A7 installati sulla stragrande maggioranza degli smartwatch; in primo luogo hanno il supporto nativo ai 64Bit, hanno una capacità di calcolo che si stima del 20% maggiore e un efficienza energetica molto migliore dato che ogni singolo core funzionante ad una frequenza di 1 Ghz consuma solo 90nW.

Paragonato con il Core Cortex A53 (anche questo a 64bit) utilizzato nei più moderni chipset per il risparmio energetico, il Cortex A35 consuma generalmente circa il 33% in meno di energia per funzionare e il 25% in meno di silicone per essere prodotto; sfortunatamente non ci sono indicazioni sulle differenze di performance tra le due architetture.

A livello di produzione di massa il Cortex A35 come detto arriverà solamente nel 2016, si pensa verso la fine dell’anno (molto probabilmente dopo l’estate) ma prima del periodo delle vacanze natalizie in modo che i produttori siano capaci di inserire nuovi smartwatch con chipset aggiornati.

Sulla carta inoltre i Cortex A35 saranno più economici da produrre quindi anche i chipset di ultima generazione avranno prezzi di vendita più bassi: questo significa che anche i produttori potranno applicare prezzi più interessanti ai consumatori finali mantenendo inalterati i guadagni; ad esempio Mediatek, nota società cinese leader nella produzione di chipset per dispositivi mobili, si è già detta entusiasta dell’arrivo della nuova architettura Cortex A35 per il suo livello di efficienza energetica e per le prestazioni di buon livello.

Lascia la tua opinione