Virtualizzare Windows su una penna USB

Silvia
2 Set 2014

Portable Virtual Box

In un mondo  sempre più dominato dalla virtualizzazione degli applicativi e dei sistemi operativi, non poteva mancare la guida su come avere un sistema operativo sempre nel “taschino”. Tutto ciò grazie alla versione “portable” di Virtual Box, uno dei più famosi software gratuiti per virtualizzare, prodotto da Oracle.

Passi preliminari

Preparate una penna usb abbastanza capiente, per copiare il virtual box e i sistemi operativi che vogliamo virtualizzare

  • Il primo passo è quello di scaricare da qui il software, nel momento in cui scrivo la versione più recente è la 6.4.9. Avviamo l’eseguibile e scegliamo dove estrarre il contenuto del pacchetto, nel nostro caso selezioniamo la penna usb.
  • Spostiamoci nella cartella dove abbiamo estratto i file e avviamo il file “Portable-VirtualBox.exe”
  • L’interfaccia ci chiederà quale lingua vogliamo impostare selezionando il relativo .ini, tramite il tasto search andiamo a scegliere italian.ini
  • Dall’interfaccia principale avviamo lo scaricamento di virtual box tramite il tasto “scarica file di installazione…” il totale dei file è di circa 100mb.
  • Terminato il download, selezioniamo la versione che vogliamo estrarre :

Portable Virtual Box

-“Estrai file…32bit”

-“Estrai file…64bit”

A seconda se il nostro sistema è a 32 o 64bit, per aumentare la compatibilità consiglio di selezionare entrambe le opzioni.

  • Premete il tasto “OK” e spostatevi nella Penna usb, noterete una struttura diversa poiché l’installazione ha scompattato e creato nuovi file, necessari al funzionamento del software.
  • Da questo momento in poi per avviare virtual box dovrete cliccare “Portable_virtualbox.exe”

Download Macchine Virtuali

Dopo aver preparato la nostra penna con l’ambiente di virtualizzazione, dobbiamo procurarci una macchina virtuale pronta all’uso, possiamo scegliere tra Windows 8,8.1, 7, Xp e Vista. Microsoft ha reso disponibile in formato leggibile da Virtual Box, macchine virtuali già pronte, da dare in pasto al software. 

Portable Virtual Box

-Select your OS below:

-Selezionate Windows e poi Virtual Box for Windows

-A destra noterete l’elenco completo dei sistemi operativi disponibili, sono divisi in pacchetti quindi o scaricate un pacchetto alla volta oppure installare un download manager gratuito , noi abbiamo utilizzato Free Download Manager, oltre ai singoli file per ogni sistema è disponibile un batch file da importare in download manager per scaricare tutti insieme i file.

  • Terminato il download bisogna scompattare i pacchetti scaricati avvia l’unico eseguibile che ha la numerazione part001
  • Il risultato della decompressione sarà un file con estensione .ova, open virtual appliance, un

Formato leggibile non solo da Virtual Box ma da altri tool di virtualizzazione più noti come VMware, questo file andrà importato all’interno di Virtual Box sulla penna.

  • Avviamo Virtual Box e dal menu a tendina File, selezioniamo “importa applicazione virtuale”, andando a scegliere il file .ova
  • Dopo aver selezionato il file e aver cliccato avanti, dobbiamo attendere circa 10 minuti, molto dipenderà dalla potenza del vostro pc.
  • Una volta importato il sistema operativo non resta che avviarlo

 

Come sempre se avete problemi c’è il forum 🙂


Lascia la tua opinione