WhatsApp attenzione alla truffa sulle Emoticons animate

Tommaso Lenci
8 Nov 2016

Nuova truffa in agguato su WhatsApp segnalata anche dalla polizia postale: stati attenti all’invito a scaricare le nuove Emoticons animate del 2016!

WhatsApp nuova truffa Emoticon

Attenzione utenti della più famosa chat di messaggistica istantanea per dispositivi mobili: da qualche ora sul portale Facebook “Una vita da Social” e della polizia postale è arrivato il messaggio di una nuova truffa su WhatsApp.

WhatsApp la truffa delle Emoticon 2016 gira online: attenzione

Più nello specifico nelle ultime ore alcuni utenti si sono visti arrivare un messaggio che li invita a scaricare le nuove Emoticons animate del 2016, per tutte le loro applicazioni di messaggistica su smartphone e tablet.

In realtà questo link è una truffa che potrebbe causare danni al vostro dispositivo mobile e trafugarvi dati personali, oltre che eventualmente prosciugarvi il credito telefonico installando servizi o applicazioni a pagamento senza autorizzazione.

Infatti WhatsApp aggiorna internamente tutti i componenti della propria applicazione comprese le Emoticons, e quindi non vanno scaricati mai pacchetti esterni di terzi per aggiornare la chat di messaggistica istantanea.

Dovete quindi sempre aggiornare WhatsApp tramite i canali ufficiali: il sito ufficiale della chat, il Google Play Store se utilizzate uno smartphone android, o l’Apple App Store o iTunes se avete un iPhone.

Se è la prima volta che vedete questo strano messaggio “ignoratelo”, ed eventualmente segnalate l’accaduto e informate i vostri amici che su WhatsApp sta circolando una nuova truffa: prevenire in questi casi è sempre meglio che curare, dato che se si clicca il link spesso il danno è stato già fatto.

Come evitare le truffe nelle applicazioni di messaggistica

In generale WhatsApp è una calamita di truffe informatiche, dato l’elevato volume di utenti che lo utilizzano giornalmente.

Per evitare le truffe ricordiamo sempre di controllare bene ogni singolo messaggio, anche se viene inviato dai vostri amici:

Verificare se il messaggio è scritto in italiano corretto e non presenta parti di testo non tradotto, evitare messaggi pubblicitari che vi offrono sconti elevati senza fare praticamente nulla, e controllare il fatto sulle pagine ufficiali delle aziende.

Evitare messaggi che vi invitano a rilasciare i vostri dati personali per vincere qualcosa; controllare sul web tramite ricerca Google se esistono casi accertati di truffa con quel tipo di messaggio; chiedere eventuali informazioni al conoscente che vi ha mandato il messaggio.

Lascia la tua opinione