Xiaomi Mi Mix 2 avrà un display Amoled e bordi ancora più sottili?

Tommaso Lenci
7 Mar 2017

Xiaomi Mi Mix 2 il successore dell’attuale Mi Mix potrebbe avere un design con bordi ancora più sottili e utilizzare un display con tecnologia Amoled.

Xiaomi Mi Mix 2

Il trend di mercato degli smartphone più moderni e top di gamma sta diventando quello di diminuire costantemente i bordi attorno al display, trasformare quindi il dispositivo in un terminale dove la scocca si intravede appena e l’utente può sfruttare pannelli sempre più grandi contenuti in dimensioni compatte.

Xiaomi Mi Mix può considerarsi uno dei pionieri di questa nuova tecnologia chiamata senza bordi, dato che è stato il primo dispositivo nel quale i bordi sono sottilissimi in tre parti della scocca: quella superiore e quelle laterali, lasciando giusto la parte inferiore con un bordo normale.

Xiaomi Mi Mix 2 è in fase di sviluppo: i miglioramenti previsti

Xiaomi Mi Mix riesce infatti ad ottenere un impressionante rapporto display-scocca pari al 83%, ma pare che il suo successore Mi Mix 2 farà ancora meglio.

Oltre a bordi ancora più sottili sembra che Mi Mix 2 utilizzerà la tecnologia Amoled per il proprio display, tecnologia che sulla carta garantirà interessanti benefici, quali neri assoluti e contrasti decisamente più elevati rispetto ad un comune panello LCD.

Secondo quanto affermato dall’amministratore delegato e fondatore di Xiaomi, Lei Ju, Mi Mix 2 diventerà un vero smartphone senza bordi, grazie all’utilizzo di display curvi Amoled per i bordi laterali, e sarà ulteriormente diminuito il bordo inferiore visibile della scocca, dove verrà posizionato giusto lo scanner per le impronte digitali.

Ovviamente si tratta di una notizia ufficiosa, ma bisognerà aspettare ancora dei mesi prima che effettivamente lo Xiaomi Mi Mix 2 faccia il suo debutto ufficiale sul mercato.

Per adesso quindi prendete tale informazione con un certo distacco emotivo, aspettando informazioni ed eventuali immagini reali sul prodotto finito destinato ai consumatori asiatici e forse anche internazionali.

Notizia: VIA

Lascia la tua opinione