Xiaomi Redmi Note 5 Pro sarà annunciato il 14 febbraio: cambia il chipset

Tommaso Lenci
12 Feb 2018

Il prossimo 14 febbraio 2018 verranno annunciati i nuovi Xiaomi Redmi Note 5 e Note 5 Pro: quest’ultimo avrà un chipset diverso, più ram e multimedialità avanzata rispetto alla prima variante.

Xiaomi Redmi Note 5 Pro rumors

Tra qualche giorno Xiaomi presenterà al grande pubblico, inizialmente saranno commercializzati solo nei paesi asiatici, i prossimi dispositivi di fascia medio-alta Xiaomi Redmi Note e Note 5 Pro.

Xiaomi Redm Note 5 in breve

Il modello Redmi Note 5 dovrebbe utilizzare un display in formato 18:9 da 5.7 pollici con risoluzione FHD+ 2160 x 1080 pixel, processore Octa-Core Snapdragon 625, 3/4GB di ram e 32/64GB di memoria interna.

Prevista una fotocamera posteriore da 12 megapixel pixel e una fotocamera anteriore per selfie da 5 megapixel.

Il tutto dovrebbe essere alimentato da una batteria interna da 4000 mAh.

Xiaomi Redmi Note 5 Pro: i dettagli trapelati

La versione più avanzata dovrebbe chiamarsi Xiaomi Redmi Note 5 Pro che a differenza del modello “base” dovrebbe utilizzare un chipset più potente e recente, ovvero lo Snapdragon 636.

Oltre a questo il display dovrebbe essere di 5.9 pollici di diagonale in formato 18:9 e risoluzione FHD+ 2160 x 1080 pixel.

Aumenterebbe pure la memoria ram che passa a 4/6GB, mentre rimane invariata la memoria interna di 32 o 64GB.

La versione Pro avrebbe poi una multimedialità decisamente più avanzata: prevista una doppia fotocamera posteriore composta da un sensore principale da 12 megapixel affiancato da un secondo sensore da 5 megapixel.

Per quanto riguarda la camera anteriore per selfie sarebbe disponibile un sensore da ben 20 megapixel.

Il tutto dovrebbe essere alimentato dalla stessa batteria da 4000 mAh.

Entrambi i prossimi Xiaomi Redmi Note 5 e Note 5 Pro supportano la connessione LTE 4G Dual Sim Ibrida e avrebbero come sistema operativo l’interfaccia MIUI 9.5 basata su Android Nougat.

Ovviamente dato che non c’è ancora nulla di ufficiale, prendete tutte queste informazioni con il giusto distacco emotivo.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione