Xiaomi venderà smartphone ufficialmente in Italia da fine 2017 o inizio 2018? I rumors

Tommaso Lenci
6 Nov 2017

Secondo recenti rumors Xiaomi potrebbe iniziare a vendere i propri smartphone in Italia ufficialmente entro la fine del 2017 o nelle prime settimane del 2018.

Xiaomi venderà smartphone anche in Italia

Il noto marchio cinese Xiaomi potrebbe arrivare ufficialmente anche in Italia, quindi con garanzia italiana e tramite gli store fisici già entro la fine del 2017.

Questi sono i rumors esternalizzati dal blog dedicato agli smartphone cinesi GizChina, notizia che è stata diffusa da alcune fonti vicine al distributore asiatico.

Xiaomi in Italia: i rumors sui piani di commercializzazione dei suoi smartphone

Al momento per quello che sappiamo l’azienda cinese Xiaomi non entrerà in Italia in grande stile, ovvero proponendo la vasta gamma di smartphone che già sono in vendita in Cina.

La commercializzazione nel nostro paese avverrà gradualmente: prima dovrebbero essere proposti prodotti top di gamma e di fascia media piuttosto popolari.

Stiamo parlando del top di gamma Xiaomi Mi Mix 2, o del nuovo Mi A1 (progetto Android One) o del Redmi Note 4; non ci sono informazioni se saranno venduti anche accessori di elettronica in generale.

L’azienda cinese, secondo quanto riportato, non commercializzerà prodotti tramite i Mi Store, ovvero i negozi fisici di proprietà della stessa Xiaomi, ma lo farà tramite i comuni rivenditori italiani.

Sembra infatti che forse non ci sarà uno store online, ma si potranno acquistare i dispositivi con garanzia Italia solamente tramite i negozi offline: bisognerà vedere cosa deciderà la società.

Considerato che l’azienda cinese ha già iniziato ufficialmente la commercializzazione dei propri smartphone in Grecia e Spagna, l’arrivo in Italia potrebbe essere un piano importante di ampliamento del marchio in Europa.

Xiaomi quest’anno è riuscita a vendere più di 70 milioni di smartphone in appena 10 mesi, e sembra che possa puntare a raggiungere i 90 milioni entro la fine del 2017, consolidandosi come azienda a livello nazionale ma anche a livello internazionale tramite le importazioni di rivenditori terzi.

L’azienda è piuttosto fiduciosa per il futuro dato che nel 2018 puntano a vendere almeno 100 milioni di smartphone in tutto il mondo: ampliando il mercato a livello europeo potrebbe essere la giusta scelta strategica per raggiungere il nuovo traguardo.

Lascia la tua opinione