Xiaomi X1 è questo lo smartphone a tutto display dell’azienda cinese?

Tommaso Lenci
10 Lug 2017

Un video e alcune immagini render che mostrano un idea su come potrebbe essere il prossimo Xiaomi X1 lo smartphone a tutti display dell’azienda cinese.

Xiaomi X1 il nuovo smartphone senza bordi

Vi diciamo fin da subito che non si tratta di uno smartphone ufficiale, ma le immagini e il video che state per vedere rappresenterebbero un concetto o un idea di come potrebbe essere il prossimo Xiaomi X1.

Dalla Cina sono infatti arrivati rumors che l’azienda in questione avrebbe deciso di rinominare il prossimo Xiaomi Redmi Pro 2 in Xiaomi X1, che sulla carta dovrebbe essere uno smartphone con display senza bordi.

Xiaomi X1 ecco alcuni dettagli sul possibile hardware

Secondo le fonti, che ovviamente non hanno ancora nulla di ufficiale, questo smartphone utilizzerebbe un display curvo su tutti i bordi da 5.5 pollici di diagonale e risoluzione 2160 x 1080 pixel.

Si tratterebbe quindi sulla carta di un display in formato 2:1 (o anche meglio definirlo in 18:9), simile al panello Full Vision utilizzato sul LG G6.

Secondo la fonte Xiaomi X1 potrebbe utilizzare come chipset il recente Snapdragon 66o (una versione depotenziata dello Snapdragon 835) abbinato a 4-6GB di memoria ram e fino a 128GB di memoria interna.

Altra caratterista dello smartphone sarebbe la presenza della doppia fotocamera posteriore con molto probabilmente sensori della serie IMX forniti da Sony.

Lo scanner per le impronte digitali sarebbe posizionato sulla scocca posteriore del prodotto, niente di innovativo quindi da questo punto di vista.

Xiaomi X1 potrebbe essere lanciato sul mercato cinese, il condizionale è d’obbligo, al un prezzo minimo (al cambio attuale) di circa 339 dollari, mentre la versione più costosa con 6GB di ram e 128GB di rom dovrebbe raggiungere al massimo i 412 dollari americani.

Potete vedere infine un video concetto, che non rappresenta niente di ufficiale da parte di Xiaomi, su come potrebbe essere il modello X1 secondo le informazioni rilasciate dalle voci di corridoio in Cina.

Lascia la tua opinione