Aggiornamento EMUI 10 con Android 10 in Europa: le date per smartphone Huawei e Honor

Tommaso Lenci
9 Set 2019

L’aggiornamento alla EMUI 10 con Android 10 ha una roadmap predefinita per gli smartphone Huawei e Honor venduti in Europa: le date.

EMUI 10 con Android 10 su smartphone Huawei e Honor

Alla fiera dell’IFA Huawei ha svelato la roadmap finale, salvo cambiamenti, che comprende i periodi di riferimento su quando l’aggiornamento alla EMUI 10 con Android 10 inizierà su vari dispositivi in Europa.

Sono coinvolti oltre agli smartphone Huawei anche quelli del secondo marchio dell’azienda cinese, ovvero Honor.

Vi ricordo che in Italia è già iniziato il programma di Beta testing di Android 10 con EMUI 10 per coloro che possiedono un Huawei P30 Pro o P30.

Roadmap ufficiale di Huawei e Honor per l’aggiornamento Android 10 con EMUI 10 in Europa

Tornando alla roadmap, il debutto della EMUI 10 con Android 10 avverrà il 19 settembre 2019 quando sarà presentata ufficialmente la nuova gamma Huawei Mate 30.

Considerato che la beta testing è già attiva, come si voleva pensare gli Huawei P30 Pro e P30 saranno i primi ad essere aggiornati alla EMUI 10, e questo avverrà a partire dal mese di novembre di quest’anno.

Il mese successivo, dicembre 2019, molti dispositivi saranno aggiornati ad Android 10.

Nella lista troviamo, secondo quest’ordine:

  • Huawei Mate 20;
  • Huawei Mate 20 Pro;
  • Mate 20 Rs;
  • Mate 20X (versione 4G);
  • Honor 20;
  • Honor View 20;
  • Honor 20 Pro.

Dopo la seconda trance di aggiornamenti, gli utenti dovranno aspettare fino a marzo 2020, dato che in questo periodo saranno aggiornati i dispositivi Huawei P30 Lite, tutta la gamma P20 e la gamma Mate 10.

A partire dal secondo trimestre 2020 nella lista saranno aggiunti altri dispositivi, che però al momento non sono segnalati nella roadmap ufficiale.

In totale l’azienda cinese aggiornerà più di trenta dispositivi diversi.

Bisogna anche vedere se le tempistiche in questione sono valide per tutti i paesi facenti parte dell’Europa, o come potrebbe accadere l’aggiornamento potrebbe arrivare prima in alcuni paesi e poi in altri.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione