Android 10 già disponibile sui Redmi K20 Pro, OnePlus 7 e 7 Pro (Beta) e Essential Phone

Tommaso Lenci
3 Set 2019

La nuova versione finale (o in beta pubblica) di Android 10 dopo l’annuncio ufficiale è già disponibile al download sullo Xiaomi Redmi K20 Pro, gli OnePlus 7 e 7 Pro e l’Essential Phone.

Android 10 su Xiaomi Redmi K20 Pro, OnePlus 7 e 7 Pro e Essential Phone

A poche ore dall’annuncio ufficiale da parte di Google della versione finale di Android 10 disponibile al download sui dispositivi Google Pixel di ultima generazione, altri produttori terzi hanno rilasciato la loro versione su alcuni dispositivi.

Android 10 è arrivato subito sugli Xiaomi Redmi K20 Pro, OnePlus 7 e 7 Pro (in beta) e sull’Essential Phone

Infatti Xiaomi ha già reso disponibile al download, rom e tramite modalità OTA, la versione finale di Android 10 basata sulla MIUI 10.4.4.0 per i Redmi K20 Pro venduti in Cina, e la MIUI 10.4.7.0 per i K20 Pro venduti in India.

Non dovrebbero esserci sostanziali cambiamenti dal punto di vista dell’interfaccia, considerato che le novità arriveranno tutte quando l’azienda cinese rilascerà la versione MIUI 11.

Chi ha comprato poi un OnePlus 7 o 7 Pro in queste ore ha a disposizione la possibilità di poter scaricare la versione Android 10 Beta pubblica sul suo dispositivo.

Non si tratta di un aggiornamento definitivo, ma dovrebbe essere completo e abbastanza stabile considerato il fatto che Android 10 è da tempo testato dagli sviluppatori del programma beta di Google con gli OnePLus 7 e 7 Pro.

Questa OxygenOS Open Beta 1 viene fornita con nuove icone personalizzabili (anche nella forma), ha nuove impostazioni rapide, ha uno spazio dedicato al gioco, un nuovo sistema di protezione dallo spamming nelle app di messaggistica, l’opzione Smart Display che migliora l’Ambient Display sfruttando l’intelligenza artificiale.

Infine c’è un terzo produttore che ha già rilasciato la versione Android 10 (in questo caso finale) per il suo smartphone: si tratta di Essential Phone.

La diffusione in questo caso avverrà progressivamente nel tempo, quindi potrebbero volerci alcuni giorni prima che tutti i possessori di questo smartphone ricevano l’aggiornamento in questione.

Questi tre produttori sono di fatti i primi non Google a rilasciare una versione completa o molto vicina ad esserlo per alcuni dei loro dispositivi.

Non è detto che nei prossimi giorni o entro la fine di settembre 2019 la lista possa crescere.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione