Android 11 novità: arriva la rimozione del limite sui video?

Tommaso Lenci
27 Dic 2019

Secondo recenti rumors la versione successiva Android 11, il dopo Android 10, apporterà una gradita novità: rimosso il limite di registrazione sui video?

Android 11 rimozione limite video 4GB

Tutti gli utenti che utilizzano uno smartphone o un tablet con sistema operativo Android sanno benissimo, o se non lo sapevate ve lo diciamo adesso, che c’è un limite imposto per la registrazione dei video.

Android 11 rimuoverà il limite della registrazione video?

Infatti a partire dal 2014 tutti i sistemi operativi più recenti del robottino verde permettono la registrazione video fino ad una soglia massima di 4GB di dati.

Il limite è dovuto all’utilizzo dei moduli multimediali ancorati al vecchio codice a 32bit, che non può usare più di 4GB di dati per singolo file.

Si tratta di un limite che poteva considerarsi più che congruo per gli smartphone di qualche anno fa con la registrazione video impostata al massimo a 1080p.

Oggi però sempre più smartphone di fascia alta possono registrare video in formato 4K a 30fps, e alcuni smartphone top di gamma raggiungono pure i 60 fps con questa risoluzione.

In futuro poi, se ne parla già per il 2020, alcuni dispositivi mobili saranno in grado di registrare video nel super formato 8K.

Nonostante gli accorgimenti software, come l’utilizzo dei nuovi codec HEVC H265, il limite dei 4GB risulta essere ad oggi un serio problema per chi sfrutta pienamente la registrazione a 4K sul proprio smartphone.

Infatti più spazio occupano i video ogni secondo di registrazione, meno tempo avrete a disposizione per la registrazione dato che più di 4GB per singolo video non potete salvare.

Sulla carta con Android 11 questo limite in vigore dal 2014 dovrebbe di fatto scomparire, dato che Google si è ormai resa conto che questo limite peggiora l’esperienza d’uso dell’utente.

Android 11 dovrebbe passare dal modulo multimediale a 32bit a quello più recente a 64bit, che supererà il limite dei 4GB.

La prima versione beta per sviluppatori di Android 11, il successore dell’attuale Android 10, dovrebbe fare capolino a fine marzo 2020.

Tra qualche mese potremo conoscere se effettivamente queste voci di corridoio si concretizzeranno in qualcosa di vero per il sistema operativo mobile di Google.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione