Android Auto Wireless è disponibile per i Google Pixel e Nexus

Tommaso Lenci
14 Apr 2018

Google ha ufficializzato la versione Wireless di Android Auto, al momento disponibile solo per alcuni smartphone Nexus e per tutti i Google Pixel e Pixel XL: i dettagli.

Android Auto wireless su Nexus e Google Pixel disponibile

Dopo mesi di attesa finalmente Google ha ufficializzato la versione Wireless di Android Auto, ovvero non sarà più obbligatorio utilizzare il cavetto usb per sfruttare il software nella vostra auto.

Android Auto Wireless è diventato ufficiale e disponibile per alcuni smartphone Nexus e Google Pixel

La nuova versione di Android Auto, che è la 3.1, però per poter funzionare ha dei requisiti che vanno rispettati, quindi non tutti potranno godere di questa funzionalità nel breve periodo.

Infatti Google ha ufficializzato che questa versione al momento è compatibile solamente con i Nexus 5X, i Nexus 6P, i Pixel e Pixel Xl, e i più recenti Google Pixel 2 e Pixel 2 XL.

Oltre a questo ci sarà pure un requisito fondamentale per smartphone che saranno aggiunti in futuro: dovranno montare come sistema operativo Android Oreo 8.0 o successivi.

Tuttavia il cavetto usb sarà ancora necessario per procedere all’installazione iniziale del software alla versione più recente (almeno per chi ha una versione precedente di Android Auto).

Inoltre per poter funzionare la modalità wireless di Android Auto abbisogna di un kit wireless o un auto compatibile con lo standard che permetterà allo smartphone di comunicare con il software di Google.

Attualmente, non è ancora chiaro se il nuovo supporto influenzerà sulle prestazioni rispetto alla modalità classica con cavetto USB, e se i dispositivi rimarranno più reattivi e freschi dato che non sono collegati direttamente all’auto.

Poi rimane da vedere come la connettività wireless possa influire sulla durata della batteria dello smartphone dopo un lungo periodo di tempo all’interno dell’automobile.

Comunque Google ha anche affermato che l’azienda sta “lavorando attivamente con i produttori di telefonini per la compatibilità software“, in modo che i dispositivi non Nexus o Pixel possano godere della stessa funzionalità wireless.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione