Android P sul tuo smartphone Android: ecco il launcher APK (senza root)

Tommaso Lenci
15 Mar 2018

Ecco come potete ottenere il Launcher di Android P sul vostro smartphone Android tramite file APK e senza root: attenzione ci sono però delle condizioni!

A pochi giorni dall’uscita della prima versione Preview di Android P 9.0, gli sviluppatori del forum XDA Developers si sono messi al lavoro e sono riusciti ad effettuare un porting in formato APK.

Sostanzialmente è possibile installare il Launcher di Androd P, non si tratta del sistema operativo ma solamente dell’interfaccia principale su come viene gestita la home-screen, il menù delle applicazioni, la gestione degli sfondi, la gestione di Google Assistant e altre piccole cose.

Android P Launcher sul vostro smartphone Android senza permessi di Root: il file APK

 

Essendo un file APK non serve che il vostro smartphone abbia i permessi di root: basterà semplicemente copiare il file APK sul vostro telefono e installarlo tramite un file manager.

Ricordatevi di abilitare la spunta in “origini sconosciute”, opzione che trovate di solito nelle menù delle impostazioni della sicurezza del vostro smartphone android.

Installato il Launcher, dovete selezionarlo come Launcher principale nella sezione Home-Page del sistema operativo.

Al momento questo Launcher di Android P  sembra essere compatibile solamente con i dispositivi mobile con installata la versione Android Oreo 8.0.

Potete eventualmente provare il file APK su smartphone con Android Nougat o Android Marshmallow ma non è detto che funzionino correttamente.

Sostanzialmente se avete un Galaxy S8, un S8+ un Huawei P10 o P10 Plus (tanto per citarne alcuni tra i più famosi) o un altro smartphone aggiornato ad Oreo potete provare questo launcher alternativo, per farvi un idea lato estetico di Android P.

Se siete interessati a provare la prima esperienza con Android P, potete scaricare il Launcher in formato APK da questo LINK.

Essendo un semplice file APK, potete in qualsiasi momento rimuovere il Launcher senza nessun problema e tornare a quello precedente, cancellandolo come se fosse una comune applicazione.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione