iOS 9.3: ecco fix per risolvere il blocco di iPhone 5S, iPad Air e modelli precedenti

Tommaso Lenci
25 Mar 2016

Apple ha sviluppato una nuova release con patch fix per iOS 9.3 che risolve definitivamente il blocco dei più vecchi iPhone, iPad e iPod Touch durante l’Activation lock.

iOS 9.3 fix blocco

A poche ore dal comunicato ufficiale del blocco del rilascio di iOS 9.3 per i dispositivi Apple più vecchi, compreso l’iPad Air, l’iPhone 5S e gli iPod Touch, Apple ha annunciato che è pronta una nuova release software con patch fix per iOS 9.3.

La nuova versione di iOS 9.3 risolve definitivamente il blocco dei vecchi dispositivi durante l’Activation Lock, dato che in questa release software viene eliminata alla radice proprio la procedura dell’Activation lock, quindi non è più richiesto l’inserimento delle credenziali (username e password) dell’Apple ID per procedere al download e all’installazione dell’ultimo software.

La nuova release del sistema operativo inoltre dovrebbe automaticamente riattivare tutti i dispositivi bloccati perché hanno installato la versione iOS 9.3 con il bug: gli utenti bloccati potranno finalmente ricominciare ad utilizzare il loro iPhone, iPad o iPod Touch.

iOS 9.3 con il fix per l’Activation Lock: le due procedure da seguire per installarla

La versione rattoppata di iOS 9.3 può essere scaricata direttamente da iPad, iPhone o iPod Touch se quest’ultimi non sono stati precedentemente aggiornanti alla versione difettosa, mentre per i dispositivi già aggiornati alla 9.3 difettosa basta installare il nuovo software collegando il dispositivo al PC o al MAC tramite cavetto USB e scaricare l’aggiornamento build 13E236 tramite iTunes.

La rapidità di Apple nel risolvere la situazione è stata piuttosto evidente, anche se va detto che in realtà l’azienda di Cupertino non ha veramente risolto il problema, l’ha solamente eliminato perché ha cancellato la procedura di Activation lock.

Il problema era talmente grave, praticamente le persone non potevano utilizzare i loro dispositivo, che Apple ha dovuto utilizzare una procedura piuttosto drastica, l’unica che avrebbe risolto velocemente tutto il problema e il malumore causato ai propri e affezionati clienti.

Ci aspettiamo comunque in tempi un po’ più lunghi, una futura patch che rintroduca l’Activation lock senza che quest’ultimo causi problemi agli utenti durante la procedura di download e installazione delle prossime release software.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione