Apple iPhone 6s Live Photos vs Samsung Galaxy S7 Motion Photos: le differenze

Tommaso Lenci
18 Apr 2016

Ecco le differenze tra Apple Live Photos introdotto sugli iPhone 6S e il nuovo Samsung Motion Photos che potete trovare su Galaxy S7: il video.

iPhone 6s Live Photos vs Galaxy S7 Motion Photos

Come molti di voi sanno già con l’arrivo del nuovo iPhone 6S e l’introduzione di iOS 9, Apple ha creato un nuovo algoritmo/software, chiamato Live Photos, che permette agli utenti di trasformare semplici immagini statiche in qualcosa di animato, tipo piccoli video che raccontano i fatti accaduti.

Attualmente la creazione di Live Photos è limitata a solo 3 dispositivi: iPhone 6S, 6S Plus ed al nuovo arrivato iPhone SE; fortunatamente tutti gli altri terminali di Apple (modelli di iPhone precedenti, iPod Touch e iPad) possono visualizzarli senza problemi.

La visualizzazione sugli iPhone 6s avviene sfruttando la tecnologia 3D Touch: con la pressione sul display comparirà il menù e potete scegliere l’opzione play; sui dispositivi senza 3D Touch la visualizzazione parte dopo aver tappato sulla foto per qualche secondo.

Ovviamente questa funzionalità risulta essere piuttosto interessante per gli utenti, e guarda caso Samsung ha voluto presentare al grande pubblico, insieme al suo nuovo Galaxy S7, la sua alternativa a Live Photos di Apple: stiamo parlando di Samsung Motion Photos.

Samsung Motion Photos è una funzione presente solo sugli smartphone Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge che si può abilitare dal menù della camera del dispositivo, e fornisce più o meno gli stessi risultati di Live Photos ma ha alcune caratteristiche diverse.

Galaxy S7 Samsung Motion Photos vs iPhone 6S Live Photos: le tre principali differenze

Tra Samsung Motion Photos di Galaxy S7 e Live Photos di iPhone 6S ci sono infatti 3 sostanziali differenze:

  1. Live Photos registra i fotogrammi prima e dopo aver scattato la foto, mentre Motion Photos registra i fotogrammi prima della foto;
  2. Live Photos premette di registrare il suono, mentre Motion Photos di Samsung no;
  3. La condivisione di Live Photos è limitata unicamente all’ecosistema IOS 9, mente le Motion Photos di Samsung possono essere convertite in video (in formato mp4 per esempio) e sono quindi compatibili con qualsiasi dispositivo e sistema operativo disponibile sul mercato.

Se dal punto di vista della qualità del risultato siamo più o meno alla pari (forse Live Photos fa un po’ meglio perché registra pure il suono), la condivisione limitata ai soli dispositivi iOS 9 è un punto decisamente a sfavore per la soluzione di Apple.

Con Samsung Motion Photos potrete facilmente condividere le vostre immagini animate con chiunque: su PC, smartphone Android, Blackberry, sui dispositivi Apple, su Facebook, su WhatsApp eccetera.

Questo è sicuramente un fattore che rende sulla carta Samsung Motion Photos per Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge migliore rispetto a Live Photos di Apple; in un mondo dove condividere è un must, la scelta conservatrice dell’azienda di Cupertino ci pare un po’ troppo antiquata.

Lascia la tua opinione