Apple iPhone: le vendite caleranno per la prima volta?

Tommaso Lenci
12 Gen 2016

Secondo recenti studi effettuati d’analisti di mercato Apple venderà meno iPhone durante il 2016: potrebbe essere la prima volta per l’azienda di Cupertino.

Apple iPhone vendite in calo?

Tutti sanno che Apple negli ultimi 3-4 anni ha inanellato una serie di convincenti rendiconti finanziari con utili sempre elevati e vendite in progressivo aumento, dato che l’azienda di Cupertino si è ormai consolidata come la seconda più importante venditrice di smartphone nel mondo, dietro solo a Samsung.

Dato che poi Apple vende solo gli iPhone, e che quest’ultimi sono tutti indirizzati ad una fascia alta o top di gamma del mercato, tutti possono comprendere come il marchio della mela morsicata sia tra più apprezzati e famosi al mondo, dato l’ineguagliabile livello di redditività aziendale.

Apple iPhone: nel 2016 le vendite potrebbero calare?

Sta di fatto che per alcuni importanti esperti di mercato e del settore, l’azienda di Cupertino per il 2016 non riuscirà ad ottenere gli stessi eccellenti risultati del 2015; uno dei più famosi di loro, Piper Jaffrey, ha infatti posizionato in ribasso la stima delle vendite degli iPhone nel secondo trimestre 2016.

Secondo l’analista Apple riuscirà a vendere circa 55 milioni di esemplari di iPhone in tutto il mondo, un 12% in meno rispetto a quello ottenuto l’anno scorso nello stesso periodo, circa 62,5 milioni di pezzi venduti.

Nel terzo trimestre 2016 Piper Jaffrey stima un ulteriore calo delle vendite che si assesteranno intorno ai 45 milioni di unità, in calo di circa 3,5 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il calo delle vendite nei successivi due semestri di quest’anno sarebbe stato calcolato tenendo conto delle voci di corridoio sempre più insistenti provenienti dagli stessi fornitori di Apple che si sono visti calare il numero degli ordinativi da parte dell’azienda di Cupertino: per questo l’esperto di mercato ha dovuto ricalcolare a ribasso le prospettive di vendita dell’azienda americana.

Con la presunta di munizione delle vendite ovviamente anche i ricavi caleranno: si stima infatti che Apple incasserà nel secondo trimestre 2016 circa 55.8 miliardi di dollari, assai meno rispetto ai 77 miliardi del primo trimestre fiscale del 2016 dove è riuscita a piazzare vendite per 75 milioni di esemplari di iPhone, 5,8 milioni di Macs, 17,5 milioni di iPads e 6 milioni di Apple Watch.

Lascia la tua opinione