Apple Music finalmente disponibile per i tablet Android

Silvia
4 Dic 2018

Apple ha deciso di espandere la portabilità della sua applicazione Apple Music verso il grande schermo dei tablet mossi dal sistema operativo Android. Per il momento è già stata distribuita una prima versione, la 2.7 ma solo per gli utenti che rientrano nel gruppo dei beta tester di Google.

Apple Music per Android

L’interfaccia dell’applicazione della piattaforma musicale di Apple è stata anche leggermente rivista in occasione dell’adattamento ai display più ampi, il classico menù è stato alleggerito e la UI consente una navigazione più intuitiva e chiara.

Apple Music per Android

L’ultima versione stabile rilasciata per gli utenti Android di Apple Music è la numero 2.6.1, compatibile solamente con gli smartphone, in seguito approderanno le due applicazioni distinte, una appunto dedicata ai tablet.

Dopo la rivoluzione di settembre, che ha visto il dovuto supporto dell’applicazione di Apple al sistema interattivo Android Car, poteva sembrare scontato aspettarsi una un’adattamento per tutti i tipi di device. Oltre a rappresentare un’avvicinarsi alle esigenze della concorrenza, Apple potrà trarre il giusto vantaggio anche dagli utenti Android attraverso la sottoscrizione di nuovi abbonamenti al servizio in versione premium.

Ovviamente Apple Music è disponibile in versione gratuita per tutti ma con un periodo limitato che dura tre mesi, dopodiché è necessario abbonarsi per continuare ad utilizzare il servizio. I costi di abbonamento non sembrano così concorrenziali, infatti per gli studenti è disponibile il piano da 4,99€ al mese, individuale 9,90€ e family a 14,99€.

Facendo subito un confronto con l’acerrima rivale Spotify, che propone giusto in questo periodo la sua nuova promozione che propone l’utilizzo della versione Premium per tre mesi a soli 0,99€, ovviamente terminato il tempo di prova gratuito dalla durata di un mese, la convenienza è senz’altro palese.

Dunque Apple, per ottenere nuove vendite, oltre a pensare agli adattamenti dovrebbe rivedere sensibilmente i prezzi dei suoi abbonamenti per rendere più accattivante la piattaforma agli occhi degli utenti Android e non solo.

Via

Lascia la tua opinione