Apple Watch 2: niente modulo cellulare ma si al GPS?

Tommaso Lenci
18 Ago 2016

Secondo i recenti rumor il prossimo Apple Watch 2 non avrà il modulo cellulare per le chiamate ma si dovrà accontentare del GPS per la localizzazione.

Apple Watch 2: rumors

Come molti di voi sanno già, entro la fine del 2016 l’azienda di Cupertino presenterà molto probabilmente il suo nuovo Apple Watch 2, l’indossabile da abbinare al vostro iPhone.

Secondo Bloomberg, una delle più importanti e accreditate riviste online, il nuovo indossabile Apple non avrà il modulo celluare, ovvero non sarà capace di effettuare e ricevere chiamate telefoniche.

Questa notizia va in contrasto con quella rilasciata dal Wall Street Journal ad aprile 2016, che affermava il contrario ovvero la presenza del modulo cellulare su Apple Watch 2.

La passata notizia prendeva spunto dall’idea esternata dalla stessa Apple di rendere il nuovo indossabile Watch 2 meno dipendente dagli iPhone a cui sono abbinati.

Con il modulo cellulare questo sarebbe potuto avvenire, distaccando di fatti l’orologio dell’azienda di Cupertino da tutti gli iPhone, rendendo così l’Apple Watch 2 come un indossabile funzionante a se stante.

Apple Watch 2: ecco perchè non avrà il modulo cellulare

Sembra però che Apple non sia riuscita a trovare un accordo serio con gli operatori telefonici più importanti a livello mondiale, soprattutto negli USA, e quindi sembra che alla fine il Watch 2 del 2016 non avrà il supporto alla connessione cellulare.

Apple ha infatti evitato il prolungamento delle trattative con gli operatori telefonici che avrebbero provocato lo slittamento della presentazione del prodotto a dopo dicembre 2016: troppo tardi per aggredire seriamente il mercato.

Altro problema che avrebbe fatto declinare la possibilità del modulo cellulare sull’Apple Watch 2 sarebbe stata la cattiva autonomia del dispositivo; l’azienda di Cupertino sta lavorando ad una nuova tecnologia cellulare a basso consumo, ma non è ancora pronta.

Apple Watch 2 con GPS: i vantaggi per l’utente

Comunque l’Apple Watch 2 avrà sicuramente il supporto al GPS, un modulo che sarà molto utile sopratutto per coloro che utilizzano l’indossabile per il fitness.

L’introduzione del modulo GPS migliorerà sensibilmente la precisione del tracking sulle applicazione dedicate allo sport e al fitness, diminuendo anche il consumo della batteria aggravato dalla connettività wireless con l’iPhone abbinato.

Sulla carta l’Apple Watch 2 sarà annunciato a settembre 2016 in concomitanza con l’annuncio ufficiale dei nuovi iPhone 7  e 7 Plus: l’attesa si fa sempre più breve.

Lascia la tua opinione