Arriva un link su WhatsApp che ruba l’identità

Silvia
5 Apr 2018

Arriva una nuova truffa attraverso l’applicazione di messaggistica più utilizzata sui dispositivi mobili, WhatsApp, che implica l’apertura di un link attraverso il quale il proprio profilo viene letteralmente “rubato”

L’allarme arriva dagli utenti spagnoli, in molti hanno subito il furto d’identità a causa di un messaggio ricevuto sulla piattaforma a dir poco allarmante

WhatsApp e furto d’identità

Il messaggio ricevuto appartiene ad un contatto familiare che chiede un immediato aiuto corredato da un link, il malcapitato nel prestarsi a soccorrere e leggere di che cosa si tratta, perde il controllo del profilo e di tutti i dati privati che vengono esportati su un server non sicuro.

Lo scopo è sempre quello della raccolta dei dati privati degli utenti, le immagini che poi vengono rivendute nel Deep Web, fanno gola agli sviluppatori che ideano questi trucchi che dilagano a dismisura.

Il problema principale è che con questa nuova truffa, i profili sottratti inviano lo stesso messaggio a tutti i contatti registrati su WhatsApp attraverso le chat, dunque riconoscere che si tratta di un esca è davvero difficile.

E’ consigliabile, prima di aprire un link insolito inviato da un conoscente, assicurarsi che si tratti effettivamente della persona che dice di essere, magari facendosi inviare un file audio o chiedendo ulteriori informazioni sulla sua richiesta di aiuto.

Oltre a questo ci sono altri link e messaggi pericolosi che invogliano l’utente a cliccare, con la promessa di una facile vincita o di un concorso a premi, ed è probabile che un amico, convinto di fare cosa gradita, possa inviare a sua volta un messaggio truffa, anche in questo caso bisogna prestare molta cautela.

Fortunatamente sappiamo che gli sviluppatori di WhatsApp sono al lavoro per integrare nuove funzionalità che assicurano una maggior privacy e sicurezza all’interno della piattaforma, con il prossimo consistente aggiornamento dovrebbe infatti arrivare l’introduzione di un algoritmo che blocca le catene e segnala i messaggi SPAM, in questo caso si potrebbe fermare l’espansione di un fenomeno che sta diventando alquanto ingestibile e sconveniente.

Lascia la tua opinione