Attivazioni anomale di servizi a sovrapprezzo: TIM e WIND procedono al rimborso

Tommaso Lenci
1 Nov 2019

TIM e WIND hanno risposto ufficialmente al problema riscontrato da molti utenti sulle attivazioni anomale di servizi a sovrapprezzo non richieste: arrivano i rimborsi.

TIM e Wind rimborso servizi a sovrapprezzo anomali

Di recente molti utenti Wind e TIM hanno segnalato tramite i classici Social Network, forum e blog specializzati che alcune loro SIM (sopratutto non human) hanno ricevuto addebiti ingiustificati.

Servizi a sovrapprezzo: TIM e Wind rispondono alle attivazioni anomale

Questi addebiti sarebbero stati causati da attivazioni anomale di servizi a sovrapprezzo che ovviamente non sono stati richiesti direttamente dall’utente.

I due operatori telefonici italiani hanno provveduto ad avviare un inchiesta interna al loro servizio di controllo e sono giunti finalmente ad una conclusione.

Al momento Wind non ha rilasciato nessuna comunicazione ufficiale sul proprio sito web, ma pare che ci siano stati i primi feedback di utenti dell’operatore arancione che hanno iniziato a ricevere SMS informativi e relativo rimborso degli addebiti ingiustificati.

TIM invece ha segnalato il tutto ufficialmente sul proprio sito web in una sezione chiamata “Rimborso per errate attivazioni dei servizi premium”

Questo è il comunicato ufficiale: “Errate attivazioni dei servizi Premium – In relazione a taluni fenomeni di attivazioni non richieste di servizi premium su SIM collocate in dispositivi inidonei alla fruizione degli stessi (come allarmi, caldaie, ecc.), TIM – estranea a tali eventi – ha avviato immediatamente gli approfondimenti necessari per la propria tutela, anche al fine di individuarne le cause e le responsabilità. Stiamo conseguentemente provvedendo al rimborso di tutti gli addebiti erroneamente effettuati sulle SIM coinvolte. Sono inoltre in corso di adozione ulteriori misure tecniche cautelative per impedire la reiterazione di tali fenomeni.

Oltre a questo lo storico operatore italiano ha segnalato più chiaramente agli utenti come richiedere formalmente il rimborso per addebiti di servizi a sovrapprezzo non richiesti:

  • Chiamando il Call Center Unico al numero verde 800.44.22.99
  • Inviando un SMS gratuito al 119 con testo “reclamo servizi VAS non richiesti”
  • Chiamando il 119

Se avete riscontrato un problema di questo tipo, soprattutto su una sim non Human (quelle destinate alla domotica, GPS eccetera), vi invitiamo a chiedere il rimborso prima dell’eventuale addebito automatico.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione