Correlazione 5G con CoronaVirus: altra Fake News che circola sul web

Tommaso Lenci
30 Mar 2020

Si è diffusa sul web una recente notizia che indica una correlazione tra la tecnologia 5G e il CoronaVirus: ovviamente le autorità l’hanno già segnalata come Fake News.

Fake News 5G e CoronaVirus

Cosa succede quando combini insieme due degli argomenti più ricercati e che destano preoccupazione nelle persone? Un caos totale.

Questo è successo quando in Italia è uscita una notizia nella quale si parla di una certa correlazione tra la diffusione del CoronaVirus e la nuova tecnologia mobile 5G.

Correlazione tra connettività mobile 5G e diffusione del Coronavirus: la Fake News più popolare del momento

Sfortunatamente tale notizia è stata “IPOTIZZATA” in maniera oserei dire “STUPIDA” niente di meno da Gunter Pauli uno dei consiglieri economici del Governo Conte.

Questo soggetto sarà sicuramente un esperto di economia, ma in quanto scienziato farebbe acqua da tutte le parti.

Ha infatti diffuso, tramite il proprio account personale Twitter, l’idea che secondo “fantomatiche” basi scientifiche potrebbe esserci una correlazione tra la diffusione del CoronaVirus e la tecnologia mobile 5G.

La traduzione del Twit dall’inglese all’italiano è questa:”La scienza deve dimostrare e spiegare la causa e l’effetto. Ma la scienza prima osserva le correlazioni: fenomeni che sono apparentemente associati. Applichiamo la logica della scienza. Qual è stata la prima città al mondo coperta dal 5G? Wuhan! E quale la prima regione 5G d’Europa? Il Nord Italia”.

Apriti Cielo! La diffusione di questo messaggio da parte di un consulente del governo ha fatto così iniziare una spirale di Twit che si sono diffusi a vista d’occhio sul web.

AGCOM, Asstel e Ministero della Salute reagiscono: è una FAKE NEWS

Fortunatamente la diffusione è stata così importante che immediatamente gli organi nazionali preposti al controllo delle Fake News sono intervenuti e il Twit è stato cancellato dall’autore.

L’AGCOM, Asstel e il Ministero della Salute tramite comunicati ufficiali hanno di fatto smentito questa “teoria” di causa effetto della diffusione del CoronaVirus tramite le reti mobili 5G.

Sostanzialmente l’AGCOM, Asstel e  il Ministero della Salute affermano che “non esistono alcune evidenze scientifiche che le infrastrutture 5G siano in qualche modo veicolo del virus“.

L’Asstel (Associazione delle imprese di telecomunicazione) ha rilasciato un comunicato ancora più deciso: “Non possiamo non esprimere grande rammarico e dissenso per una tesi fantascientifica priva di alcun fondamento. Tutte le tecnologie delle telecomunicazioni, incluso il 5G, sono soggette a scrupoloso scrutinio da parte della comunità scientifica internazionale a tutela della salute delle persone e in nessun caso e’ stato neanche in ipotesi azzardato un nesso cosi’ grave con la pandemia. In questa fase di acuta criticità sanitaria e sociale per il Paese, le reti di telecomunicazioni e tutte le persone che vi lavorano stanno esprimendo il massimo sforzo possibile per venire incontro alle necessita’ di comunicazione per il lavoro, le istituzioni e le famiglie. Auspichiamo che questo lavoro possa essere proseguito senza la turbativa di espressioni cosi’ palesemente infondate”.

Il ministero della salute sul proprio sito afferma: “Non ci sono evidenze scientifiche che indichino una correlazione tra epidemia da nuovo coronavirus e rete 5G. Ad oggi, e dopo molte ricerche effettuate, nessun effetto negativo sulla salute è stato collegato in modo causale all’esposizione alle tecnologie wireless.”

Se individuate alcune persone che stanno diffondendo la Fake News della correlazione tra CoronaVirus e connettività 5G, cercate di farle ragionare esponendo il link diretto del ministero della salute che indica questa notizia come falsa.

Lascia la tua opinione