Facebook adesso consente di trasformare le tue foto 2D in 3D

Tommaso Lenci
12 Ott 2018

Facebook ha aggiornato la propria applicazione permettendo agli utenti di trasformare le loro foto normali in foto in 3D: al momento la funzionalità è attiva solo sugli iPhone.

Facebook adesso trasforma le foto normali in foto in 3D

Facebook ha intenzione di sfruttare al massimo la nuova tendenza dell’intelligenza artificiale e i dispositivi con almeno due fotocamere posteriori per implementare una nuova funzionalità.

Questa nuova funzionalità permette agli utenti di trasformare una normale foto in 2D in una foto con un effetto 3D.

Facebook trasforma le foto normali in foto in 3D: ecco i dettagli sulla novità

Con il nuovo effetto 3D l’utente è in grado di ruotare il telefono o scorrere con il dito tramite uno swipe per cercare di ottenere una visione migliore del soggetto e della scena che è stata precedentemente fotografata.

Ovviamente si tratta di un effetto 3D che viene sviluppato tramite algoritmi software, quindi la tridimensionalità dell’immagine non è perfetta e i potranno notare artefatti e altre imperfezione quando la guardiamo più da vicino.

Si tratta quindi sostanzialmente di un modo più smart e interattivo per poter guardare le nostre foto preferite.

Potete farvi un idea di come funziona il nuovo algoritmo delle foto in 3D sull’applicazione Faceboook da questo video.

How to Create 3D Photos

We presented the 3D photos feature and now we're handing the creativity off to you! We can't wait to see what you come up with. If you need a little help getting started, check out our video on how to post a 3D photo. What are you excited to bring to life using this immersive format?

Pubblicato da Facebook 360 su Giovedì 11 ottobre 2018

Secondo quanto afferma Facebook, per ottenere i migliori risultati con la nuova funzionalità è bene scattare foto con molto contrasto tra lo sfondo e il soggetto in primo piano.

Quindi smartphone con doppia fotocamera posteriore in su si potranno avvantaggiare notevolmente di quest’implementazione software, grazie all’effetto profondità hardware del secondo sensore fotografico.

Sfortunatamente questa nuova possibilità al momento è a disposizione solamente degli utenti Facebook che possiedono un iPhone 7 o successivo.

Ci sono comunque buone possibilità che in tempi non particolarmente lunghi, gli ingegneri informatici del più famoso social network al mondo implementeranno questa nuova funzionalità anche sugli smartphone con sistema operativo Android.

Lascia la tua opinione