Facebook Messenger e Instagram: quando le chat crittografate per impostazione predefinita?

Tommaso Lenci
1 Mag 2021

Le chat di Facebook Messenger e di Instagram avranno la crittografia come impostazione predefinita solamente a partire dal 2022: ecco gli ultimi dettagli trapelati.

Facebook Messenger e Instagram crittografia end to end solo nel 2022

Facebook negli ultimi anni sta ricevendo sempre più critiche sulla gestione dei dati e sulla privacy dei propri utenti che si affidano ai suoi social network.

Facebook Messenger e Instagram: niente chat crittografate di default per il 2021

Forse il problema nasce dal fatto che l’azienda americana non sta facendo le cose con il dovuto impegno.

Infatti nel 2019 aveva promesso l’arrivo della crittografia end-to-end per tutte le chat su Messenger e su Instagram.

Va comunque precisato che l’applicazione Messenger ha introdotto la crittografia end-to-end già nel 2016, ma solo per le chat in modalità “Secret Conversation” (Conversazione privata).

Questa modalità tutela la privacy ma è piuttosto scomoda per gli utenti dato che al suo interno non si possono utilizzare diverse funzionalità dell’app.

Ancora più indietro è l’applicazione Instagram che non ha ancora implementato al suo interno in nessun tipo di chat con crittografia end-to-end.

Alla fine Facebook ha rilasciato un comunicato ufficiale nel quale fa finalmente chiarezza sui progetti di crittografia per queste due applicazioni di messaggistica.

Questo è il testo ufficiale:

While we expect to make more progress on default end-to-end encryption for Messenger and Instagram Direct this year, it’s a long-term project and we won’t be fully end-to-end encrypted until sometime in 2022 at the earliest. Moreover, the safety features we’ve already introduced are designed to work with end-to-end encryption, and we plan to continue building strong safety features into our services.

In sostanza la protezione delle chat con crittografia end-to-end arriverà su Facebook Messenger e Instagram solamente nei primi mesi del 2022, ovviamente se tutto andrà bene.

I tempi però potrebbero essere dilazionati durante il prossimo anno, dato che si tratta di un lavoro a lungo termine ed ovviamente complicato.

In conclusione forse qualcuno potrebbe storcere il naso sui progressi troppo lenti da parte di Facebook, soprattutto perché il primo annuncio dell’arrivo della crittografia end-to-end è avvenuto nel 2019 (come vi avevamo già accennato).

Infatti ci pare proprio che il colosso americano dei social network non abbia al momento questa priorità come focus principale di quest’anno.

Fonte: Notizia ufficiale

Lascia la tua opinione