Facebook Messenger più sicuro: iniziato il test crittografia end-to-end

Tommaso Lenci
8 Lug 2016

L’applicazione di messaggistica istantanea Facebook Messenger da oggi ha iniziato ad eseguire i primi test di sicurezza con la crittografia end-to-end.

Facebook Messenger

Forse molti di voi lo sapevano già o comunque ne avevano sentito parlare, finalmente da oggi anche l’altra applicazione di messaggistica istantanea, cugina diretta di WhatsApp, ovvero Facebook Messenger ha iniziato ad utilizzare, attualmente solo in fase di test, la crittografia end-to-end.

Facebook Messenger ancora più sicuro: al via il test della crittografia end-to-end

La crittografia end-to-end è un aspetto molto importante per quest’applicazione dato che come già avviene su WhasApp, permette di tenere al sicuro i vostri dati e le vostre conversazioni da terzi curiosi o addirittura malintenzionati.

Va specificato che però tra WhatsApp e Facebook Messenger c’è sempre una sostanziale differenza: sulla prima applicazione la crittografia end-to-end è attivata di default e funziona sempre, su Facebook Messenger sembra che sarà solo un opzione a discrezione dell’utente.

Essendo ancora in una fase di Test la possibilità di criptare le conversazioni verrà attivata solo per un numero limitato di soggetti, scelti per diventare dei beta tester su sistema operativo iOS e Android.

Va inoltre specificato che questa crittografia end-to-end essendo opzionale su Facebook Messenger potrà essere distinta da una normale conversazione non protetta, quando quest’ultima chat inizierà con la dicitura “Secret Conversations“.

La modalità “Secret Conversations” attualmente però ha alcune limitazioni: sono infatti criptate end-to-end solo le conversazioni di testo e le immagini normali, mentre le immagini animate GIF e i video non sono ancora supportati.

Non sappiamo quando la crittografia end-to-end sarà diffusa a livello globale per tutti gli utenti di Facebook Messenger.

Noi pensiamo che i tempi dell’implementazione non saranno particolarmente lunghi, dato che l’app di messaggistica istantanea WhatsApp, proprietaria della stessa Facebook, l’ha già attivata da qualche settimana ed utilizza la stessa tecnologia per la sicurezza sviluppata da Open Whisper Systems.

Lascia la tua opinione